fbpx
Project

Interior Project

« Interior Project

La nostra casa sartoriale | #CasaCastrignano

7 Luglio 2021

Cliente

Questa volta il cliente o, meglio, i clienti siamo io e mio marito Federico. Dopo una convivenza di ben 19 anni e un matrimonio che ci lega indissolubilmente dal 2017, le nostre vite scorrono insieme nella nostra città del cuore, Milano, dove viviamo con Toby, il nostro gatto delle foreste norvegesi. 


Esigenze

Dopo anni di relooking e ristrutturazioni delle case dei miei committenti, ho sentito l’esigenza di concentrarmi sul restyling della mia casa rimasta immutata negli scorsi 10 anni. Sono infatti diverse le cose di cui ci siamo stufati e che sentiamo la necessità di cambiare anche alla luce delle nuovi abitudini post pandemia: Federico ha scelto infatti di lavorare da casa e necessita di uno spazio dedicato allo smart working. 


Soluzioni

Voglio portare all’interno delle mura del nostro nido ciò che nel corso degli anni ha maggiormente caratterizzato il mio lavoro di interior designer: la magia dei wallpaper, l’effetto scatola, i miei prodotti di design! La casa poi ha bisogno di un tocco di contemporaneità e di innovazione tecnologica. Mettersi d’accordo sarà un’impresa, abbiamo caratteri forti e spesso ci troviamo in contrasto sulle scelte ma spero che l’architetto Silvia Rupani, che seguirà i lavori in cantiere, sarà in grado di mediare tra noi.

Il sopralluogo

La casa, ristrutturata 10 anni fa e disposta su due livelli con grande terrazza al piano superiore, si presenta in ottime condizioni ma ha alcuni difetti emersi nel corso degli anni. Nella zona living, l’ingresso aperto sul soggiorno è piuttosto buio e la scala non è valorizzata nel modo giusto. Il piatto doccia del mio bagno en suite è usurato e deve assolutamente essere sostituito e la mia stanza, seppur ancora di mio gradimento, ha bisogno di un tocco di novità! Federico vuole invece trasformare completamente la sua, dove il verde elettrico fa da padrone, creando una comoda e pratica postazione di smart working. Al piano superiore, il pavimento in graniglia ci ha stufato e vorremmo sostituirlo. Infine, in cucina scarseggia lo spazio e gli utensili a vista creano confusione. 

Vorremmo inoltre rendere la casa più sicura e smart, grazie alla domotica. 

Parole d’ordine: tridimensionalità e verticalità

La ristrutturazione della mia casa è partita da un concept specifico: volevo rendere tridimensionali e dinamiche le superfici. Per farlo, ho utilizzato dei pannelli fresati con scanalature verticali in legno di betulla che ho poi laccato di un colore a metà tra l’Ametista e il Provenza, parte delle mie cartelle colori. Ho rivestito le pareti, la scarpiera in ingresso, la credenza al piano superiore e le ante della cucina creando un fil rouge tra piano inferiore e superiore. Ho poi ripreso la stessa lavorazione anche nell’armadiatura del corridoio, le cui ante sono state fresate con lo stesso disegno. Non solo, ho richiamato il disegno a righe verticali nello sfondo della carta da parati floreale che fa da quinta alla scala monolitica in marmo Lilac, che sale verso l’alto aumentando il senso di verticalità degli elementi decorativi. 

In ingresso mancava luce e da tempo volevamo inserire uno specchio così abbiamo aggiunto un binario a soffitto con faretti direzionabili e un’opera d’arte in acciaio supermirror con una scritta luminosa tratta dall’iconico film “Il mago di OZ”: “Non c’è posto migliore di casa“. 

Sua maestà il wallpaper

Finalmente la carta da parati è entrata nella nostra casa! Ho personalmente disegnato le fantasie, adattandole ai colori e allo stile di ogni stanza. Oltre a quella del soggiorno, ne ho realizzata una per la camera degli ospiti che riprende il colore principale, ovvero il mio Blu Balena, declinandolo nello sfondo pontiano e negli iconici elementi pittorici giapponesi. A totale contrasto, il grande fiore rosso riprende i dettagli della stanza, come le sedie e il servo muto in tinta.

 

Spostandoci nella suite di Federico, troviamo una carta da parati a soffitto molto sobria ed elegante il cui disegno è ripreso dai rilievi delle ante degli armadi.

 

Forse il wallpaper più scenografico è quello prospettico a soffitto del mio bagno che rappresenta le cupole vetrate della Galleria Vittorio Emanuele di Milano, un omaggio alla nostra città.

Una spa domestica

Abbiamo deciso di aggiungere una coccola in più, inserendo nel bagno di Federico un bagno turco per goderci qualche momento di distensione al termine delle nostre giornate lavorative. Abbiamo scelto un mosaico artistico che ci porta come per magia in una giungla incantata, dove le foglie delle palme in platino si stagliano sullo sfondo color cioccolato. Un soffione con cromoterapia e getto a cascata completa l’angolo relax. 

Passione viola

Come accade per il soggiorno, salendo al piano superiore il colore viola seduce lo sguardo, invitandolo a seguire le sue sfumature in tutte le direzioni, pavimento in marmo Lilac compreso. É protagonista nella nuova cucina, con ante fresate per richiamare la boiserie e top in Lapitec ultra resistente che prosegue anche nello schienale. Una delle due finestre è stata tamponata per guadagnare spazio di ricovero e di lavoro. In veranda troviamo una versione più minimal del wallpaper della zona living che fa da sfondo al tavolo da pranzo, per il quale ho fatto rifoderare le poltroncine in velluto lilla. Lo sguardo prosegue infine all’esterno, dove questa volta è l’azzurro del cielo a riempire la vista, con le guglie del Duomo in lontananza. 

 

Ed ecco la nostra nuova casa sartoriale, uno dei progetti che forse meglio rappresentano lo stile Castrignano, dove tutto è studiato nei particolari come piace a me!

Guarda la puntata!

 

Andrea indossa camicie Alea 

Photo Credits: Armando Moneta
ARAZI HOME (tappeti), BLU EDILE (impresa), BONGIO (rubinetteria), BUZZI & BUZZI (illuminazione), CAVALIERE ATELIER (opere d’arte in metallo), CLEI (arredo trasformabile), COLOMBO DESIGN (maniglie Fedra), CLORI (composizioni floreali), COVEMA (colori, pitture e vernici), CREATIVESPACE (wallpaper), CT CONSULTING (sanitari), DE CARLINI (pittore), DORSUM (finiture a rilievo), EASYDOM (domotica), EFFEGIBI (bagno turco), FAZZINI (biancheria per la casa), FLORICULTURA MINETTI (allestimento terrazzo), LAPITEC (top cucina e piatti doccia), LATHO COMPONENTS (pannelli fresati), LEANWIRE (installazione domotica), MO1950 (cucina), QUATTROTERZI (stampe grafiche), RIGO (verniciatura a spruzzo), SAVOIA MARMI (marmo), SCRIGNO (porte), SIGNATURE KITCHEN SUITE (frigorifero), TECE (prodotti e sistemi sanitari), TREND (mosaico)