fbpx
Project

Interior Project

« Interior Project

Happy family

16 Giugno 2016

La sesta puntata della sesta edizione di Cambio Casa, Cambio Vita!

Cliente
Stefano ed Erika, una giovane coppia di genitori

Esigenze
Dare vita alla loro casa appena acquistata che necessita di una ristrutturazione completa

Soluzioni
Organizzare gli spazi al meglio, rifare la facciata, insomma: dare un’anima alla loro casa. 

Identikit

Stefano ed Erika sono una giovane coppia con due bellissime bambine gemelle. Stefano è un termo-tecnico e per lavoro si occupa di realizzare impianti per l’ottimizzazione energetica. Erika invece si divide tra il lavoro con lui e il lavoro di mamma. Da quando la famiglia si è allargata, gli spazi della loro casa non sono più sufficienti e hanno deciso di acquistarne una in Brianza ma le condizioni sono davvero pessime. È qui che intervengo io perché mi hanno contattato per trasformare la loro casa nella villetta dei loro sogni.
 

Il sopralluogo

Sono andato a conoscere meglio la bella famiglia nella loro nuova casa in Brianza e per capirne un po’ di più. Già dall’esterno la casa non sembra promettere niente di buono. La villetta è grande circa 120 metri quadrati e si sviluppa su un solo piano. Ma è all’interno che ho scoperto il peggio… la casa sembra un cantiere aperto e mai finito. È evidente che sia stata smembrata per lasciare spazio a una nuova storia. E io non vedo l’ora di aiutarli e iniziare a raccontarla. Le prime esigenze che Erika e Stefano mi hanno sottoposto sono state: eliminare un corridoio-disimpegno alquanto inutile per lasciare spazio e luce al living; progettare una cucina ampia che lui vorrebbe a vista, lei separata almeno da un piccolo muro. Vedremo che cosa riuscirò a studiare per loro. Tasto dolente invece il bagno: unico, mal disposto e decisamente bruttino. Fondamentale per loro, un altro bagno e un locale lavanderia. Buone notizie invece per le due camere, molto ampie: la più grande diventerà la suite della coppia che chiede anche un’ampia cabina armadio, la più piccola per le gemelle che la condivideranno. Un altro grosso lavoro sarà quello dedicato alla facciata, da rifare quasi completamente e all’ingresso nel giardino.
 
 
FOTO1
 

Le proposte

Addio zone disimpegno e corridoi, ora integrate in quella che sarà la zona cucina che verrà separata dal living attraverso una vetrata scorrevole in cristallo. Un corridoio divide la zona giorno dalla zona notte dove sorge la camera condivisa dalle piccole, la lavanderia, e la suite. Costi abbattuti e risparmio energetico massimo con un nuovo cappotto per la facciata e gli infissi realizzati con tripli vetri ultra performanti con tapparelle motorizzate integrate. Tutte le pareti divisorie saranno in cartongesso con porte filomuro che si integreranno perfettamente. Il mood della casa sarà in stile nordico come da richiesta di Erika, i colori chiari e molto delicati e le finiture in materiale caldo e naturale.
 

 

Che i lavori abbiano inizio

Si parte con il rifacimento del tetto, l’abbattimento e la ricostruzione dei muri per ridisegnare gli spazi di casa e raggiungere gli standard necessari della classe energetica più alta. Per proseguire con la posa a terra di una membrana isolante traspirante e con l’installazione di monoblocchi altamente performanti per garantire il totale isolamento di porte e finestre. Continuiamo poi con la realizzazione del cappotto isolante sulla facciata esterna per finire con la definizione dei rivestimenti come la clementina per la cucina e i bagni. Complementi d’arredo delicati e super chic per la casa e divertenti e colorati per quelli delle bambine.
 
 

 

Il risultato finale

Un’atmosfera nordica, una casa accogliente, fresca e dalle linee pulite. Spazi praticamente raddoppiati e un esterno ordinato e verde. Dettagli a dir poco personalizzati, luce pazzesca… insomma sembra di essere catapultati nel centro di Copenaghen.
 
 

 

GUARDA LA PUNTATA 

Photo credits: Riccardo Gasperoni
Credits:
Scrigno (porte scorrevoli e battenti filomuro), Somfy (sistemi di automazione), Covema (vernici), Gardesa (porta di sicurezza), Locherber Milano (profumazioni d’ambiente), Pianca (arredi ed imbottiti), Irsap (termoarredi), Caparol (isolamento termico a cappotto), Gyproc (lastra in cemento alleggerito per applicazioni esterne), Bisazza (mosaico e cementite), Villeroy & Boch (sanitari, lavabi e specchi), Cristina Rubinetterie (rubinetteria), Novellini (box doccia), Arbolgallery (parquet), Colombo Design (maniglie), Buzzi & Buzzi (illuminazione tecnica), Barzaghi Salotti (arredi esterni), Bloomingville (complementi d’arredo e oggettistica), Oasi (ombrellone da esterno), Bassetto Fratelli (infissi), Alpac (controtelai isolanti per finestre), MARCOROSSI artecontemporanea (opere d’arte), Valerio Gessate (rendering).

Andrea Castrignano ha scelto Pal Zileri per il suo guardaroba