Cambio casa, Cambio vita
17 maggio, 2017
17

La prima puntata della settimana edizione di Cambio Casa, Cambio Vita!

Cliente
Francesca e Claudio, una coppia di avvocati, molto affiatata nella vita e nel lavoro.

Esigenze
Dare funzionalità alla casa appena acquistata, perché gli spazi siano sfruttati al massimo e gli ambienti diventino più moderni e dinamici.

Soluzioni
Ottimizzare gli spazi, creando ambienti e arredi sartoriali, esaltati da pitture e laccature bicolor, schiarite nella parte alta. Eliminare la massiccia boiserie per rendere più luminosa la zona giorno. Creare continuità tra interno ed esterno, per enfatizzare l’aspetto accogliente dell’insieme.
 
 

 

Identikit

La famiglia di Francesca e Claudio si è da poco allargata con la nascita di un bambino, Tommy. Dopo aver cercato a lungo una soluzione adatta alle loro nuove esigenze, Francesca e Claudio hanno trovato a Milano una casa ampia, disposta su due piani, che però necessita assolutamente di spazi meglio organizzati, studiati ad hoc per coniugare estetica e funzionalità.
 

Il sopralluogo

Capisco fin da subito che la nuova casa di Francesca e Claudio ha un enorme potenziale, ma con alcuni difetti evidenti che cercheremo di far scomparire. Noto l’ascensore che sbarca direttamente in casa, e fa sorgere qualche dubbio in tema di sicurezza. Durante il sopralluogo, i padroni di casa mi segnalano anche la mancanza di un bagno di cortesia, quindi comincio a pensare dove si potrebbe ricavare. La cucina poi è abbastanza piccola, e la zona living appesantita da una boiserie pregiata ma troppo imponente. Il terrazzo reca vistosi segni del tempo: c’è davvero bisogno di un intervento urgente per accontentare Claudio e Francesca, che hanno voglia di viverlo appieno, magari invitando tanti amici a fare barbecue. Al piano di sopra poi l’impianto dell’aria condizionata è decisamente datato.
 
 

 

Le proposte

Faccio alla coppia due proposte: una più conservativa e l’altra più ‘rivoluzionaria’. La prima prevede di realizzare la stanza del bambino al piano inferiore e di creare uno studio al piano superiore. Ma Francesca, che ha le idee molto chiare, mi fa subito capire di non essere convinta…
Allora punto tutto su una soluzione più decisa: la cucina resterà dov’è, ma verrà aperta sulla zona pranzo, e tutta la zona notte verrà collocata al piano di sopra. Il grande bagno sarà trasformato nella stanza di Tommy, mentre il secondo bagno verrà ampliato e destinato agli uomini di casa. Trasformeremo poi il balcone verandato nel bagno di Francesca, con la grande vasca che lei desidera tanto. Un’idea chiave: ogni bagno avrà il suo colore, e grazie all’utilizzo di cementine colorate, stucchi coordinati e vernici a smalto accontenteremo Francesca che ama il giallo, mentre Claudio avrà bagno e doccia di toni più scuri e maschili.
Addio a tutta la boiserie che toglie leggerezza alla zona living! Ma per far contento Claudio – che ama il legno – prevedo un parquet di grande effetto, di colore caldo, e formato maxi, posato a spina all’italiana. Da coordinare, naturalmente, ad altri dettagli come gli scaffali della libreria.
 
 

Che i lavori abbiano inizio

Claudio e Francesca sono impazienti, cominciamo quindi i lavori il prima possibile. Prima di tutto vengono rimossi i rivestimenti e fatte le verifiche degli spessori dei massetti, per passare subito allo smontaggio di mobili e sanitari. Il capo cantiere organizza assaggi e rilievi, per decidere le demolizioni definitive. Inoltre dovrà consultare l’amministratore per collocare una gru nel cortile comune, necessaria a portare in loco i materiali di costruzione. Anche sulla scala interna si fanno rilievi per realizzare pedate in legno su misura.
 
 

Il gioco è fatto!

Oltre alle modifiche strutturali, ho previsto arredi su misura, mobili in legno progettati per sfruttare tutto lo spazio a disposizione, e moltissimi dettagli per dare carattere all’ambiente. L’armonia creata dalle laccature salvia per la zona living, milk per mobili e pareti, e sabbia per la cucina ha vinto lo scetticismo iniziale della nostra coppia. Le porte che ho pensato per l’ingresso, rivestite con pantografatura originale disegnata da me, e i termoarredi di colore neutro hanno un tocco discreto ed elegante. Nella cucina rinnovata abbiamo anche risolto brillantemente il problema della dispensa, della cappa a scomparsa, e persino della cantinetta del vino.
Da non dimenticare: la carta da parati customizzata! Insieme a Claudio ho scelto un motivo giocoso per la camera di Tommy, mentre ho utilizzato una bella veduta della nuova Milano per… ampliare l’orizzonte della cucina, in cui la carta da parati è realizzata in fibra di vetro per resistere all’umidità.
 
 

Passiamo alla grande terrazza: lì abbiamo proseguito l’effetto legno del parquet interno grazie a un grès porcellanato di colore naturale; anche il nuovo pergolato è in legno, coperto da una tenda in PVC spalmato lavabile, con luci integrate.
Insomma, scelte come il parquet non tradizionale, i mobili sartoriali, i colori calibrati, e le opere d’arte sapientemente collocate, hanno trasformato questa casa in un ambiente sofisticato e dinamico, perfetto per Claudio e Francesca, e il loro bambino.
Missione compiuta! Mi sembra questa nuova stagione sia cominciata davvero bene, e voi siete d’accordo?
 
 

 
Photo credits: Armando Moneta
Credits:
Stillegno (cucina, armadi, mobili bagno e librerie su misura), Gardesa (porte di sicurezza e pannello decorativo porta ingresso), Arbolgallery (parquet), Covema Vernici (tinteggiature), Corradi (pergotenda ®), Londonart (carte da parati), Bisazza (cementine e mosaico), Irsap (termoarredi e radiatori), Scrigno (porte scorrevoli e a battente rasomuro), Junkers Bosch (scaldabagno a gas), Ceramica Rondine (gres porcellanato per esterni), Palazzetti (barbecue), Marina C (biancheria per la casa), Big Ben Interactive (speaker luminosi), Colombo Design (maniglie), Ceramica Cielo (sanitari, lavabi e pilette), Serralunga (vasi di design da esterno), Barzaghi Salotti (letto matrimoniale, chaise longue e divano su misura), Galleria Cardelli e Fontana (opere d’arte), Arazi (tappeto), Roda (arredi di design da esterno), Fantini (rubinetti e sistemi doccia), Valerio Gessate (render animato).

Cambio casa, Cambio vita
17 maggio, 2017

MOSTRA COMMENTI

(17 Commenti)

  • Gloria ha detto:

    Semplicemente meraviglioso

  • GINA PASSASEO ha detto:

    Salve
    come sempre interventi interessantissimi.
    Mi sono piaciute moltissimo le lampade e i colori.
    Potrei sapere il modello della lampada a soffitto della zona cucina?
    Grazie.

  • Marta Marchesin ha detto:

    Ciao Andrea,
    complimenti per questa nuova stagione: se questo programma ha così successo è perché sei un meraviglioso architetto e una gran bella persona!! Poi adoro l’atmosfera del vostro ambiente di lavoro (almeno a vedere dai video 😉 ) ..dovrebbero darti il premio per “miglior posto dove lavorare”, magari avessi un posto di lavoro così solare!!! Volevo dirti che ringrazio il mio bimbo di due mesi che di notte fa le poppate giusto all’ora delle repliche delle tue vecchie puntate :-D…non me ne perdo una, anche se le ho già viste c’è sempre da imparare! Continua così che, tra una decina d’anni, spero di chiamarti per un restyling di casa! E se nel frattempo se decidi di aprire un ufficio a Treviso, fammi sapere 😉 !! Grazie per tutti i tuoi consigli e ancora complimenti!!! Ciao, Marta

  • giorgio ha detto:

    Bellissima,di che marca è la lampada della cucina a quadri?
    grazie
    Giorgio

  • Simona ha detto:

    Meravigliosaaaaaa! Ma il punto luce della cucina? Info….

  • Caterina lo Presti ha detto:

    Grandioso! L’ho rivisto ieri e sono rimasta ancora una volta senza parole soprattutto per la scelta bdei bagni. A giugno acquisto la nuova casa. Purtroppo piccola, 90 mq circa ma con due belle verande. Ti disturberò per qualche suggerimento anche perché devo adattare i mobili che già possiedo. Non posso acquistare nulla. A presto Katia lo Presti

  • Andrea Colombo ha detto:

    Di che colore è questa bellissima cucina?
    La seconda anta da destra (dove c’è lo scaldabagno) ha un binario ad un altezza di circa 80 cm, a cosa serve? Nella pianta vista in tv sembrava celasse un corridoio o un ripostiglio, è possibile?

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie mille a te Marta, e un ringraziamento speciale al mio piccolissimo fan di due mesi allora! 😀

  • Francesca Andriani ha detto:

    Bellissimi ambienti!
    Potrei sapere i codici colore della camera da letto? Grazie mille

  • Andrea Castrignano ha detto:

    La lampada a soffitto è la Venn, di questa azienda http://www.weverducre.com/ Ciao!

  • Andrea Castrignano ha detto:

    La lampada a soffitto è la Venn, di questa azienda http://www.weverducre.com/ Ciao!

  • Andrea Castrignano ha detto:

    La lampada a soffitto è la Venn, di questa azienda http://www.weverducre.com/ Ciao!

  • Andrea Castrignano ha detto:

    ​Ciao Andrea! quello che ti sembra un binario è una maniglia ritagliata nel legno che serve per aprire l’anta che cela una piccola dispensa. La cucina è di una laccatura opaca realizzata dall’azienda Stillegno, sulla base di una loro cartella colore. Arrivederci a presto! Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ciao Francesca! La parte inferiore della parete, fino ad H. 90 cm è NCS S 3005-G40Y, la parte superiore è NCS S 1002-Y50R, tutto Covema. Un saluto, Andrea

  • Simona ha detto:

    Una terrazza su Milano, ristrutturazione bellissima. Mi piacciono molto i due punti luce della cucina, sospensione e soffitto. Sarebbe possibile conoscere il nome dell’azienda che le produce.
    Grazie Simona

  • 365notizie ha detto:

    Progetto molto interessante con cambio di look estremo. Complimenti architetto

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ciao Simona, la lampada a soffitto è la Venn di Wever & Ducrè,quella a sospensione è la Wire flow di Vibia.
    Ti auguro una splendida serata, Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Guarda i prodotti utilizzati