Cambio casa, Cambio vita
2 giugno, 2016
12

La quarta puntata della sesta edizione di Cambio Casa, Cambio Vita!

Cliente
Paolo, mio cugino, un giovane esperto in comunicazione digitale appassionato di moto.

Esigenze
Rinnovare, rinnovare, rinnovare! Parola d’ordine: modernità.

Soluzioni
Ripartire da zero, riorganizzare gli spazi della casa e ridarle una nuova vita.

Paolo è mio cugino, un giovane esperto in comunicazione digitale e appassionato di moto che ha da poco ereditato una casa dai suoi genitori. Ha sempre vissuto con loro ma ora è giunto il momento di lasciarli e di andare a vivere da solo. E indovinate chi ha contattato per aiutarlo in questa nuova avventura? Sono felice di aiutare Paolo ma anche un po’ spaventato perché sono perfettamente consapevole delle condizioni della casa degli zii, un appartamento rimasto fermo nel tempo. Sono passati 50 anni e la casa è rimasta tale e quale!

 

Il sopralluogo

Cucina a vista? Una soluzione che a Paolo potrebbe piacere per l’impatto decisamente più contemporaneo che acquisterebbe la casa. Riscaldamento centralizzato e infissi vecchi ormai usurati. Decisamente da cambiare, così come la porta blindata.

FOTO1

Il soggiorno ben illuminato si raddoppierà una volta trasformato in un unico ambiente collegato alla cucina. Gli arredi della nonna? Addio! Paolo vuole rinnovate tutto. Quello che invece vuole mantenere è la seconda camera, che gli farebbe molto comodo. Unico il bagno, classico: stretto e lungo. Ma Paolo ne vorrebbe due, uno dei quali adibito magari a bagno ospiti o anche a lavanderia. Chissà se Paolo è davvero pronto a crescere!

Le prime proposte

Paolo ha confermato la decisione di abbattere il muro che divideva cucina e soggiorno per trasformarli in un unico ampio ambiente, la camera padronale abbiamo deciso di spostata a nord, da quella che era la stanza dei nonni verso quella che era la seconda camera ma che diventerà la suite di Paolo, con tanto cabina armadio passante e bagno dedicato. Aggiudicato anche il secondo bagno che sorgerà nel centro della casa e servirà anche da ricovero/lavanderia. Ma passando ora ai dettagli, per Paolo ho scelto delle porte rasomuro leggere e per lui ho pensato a una nuova porta blindata personalizzata con un mio esclusivo disegno. Largo anche agli abbassamenti a soffitto necessari o per incassare i faretti, nascondere i fili dell’aria condizionata e per creare delle botole/ricovero pensati come pratici ripostigli.

Le scelte

Parendo dal parquet, un prefinito in bambù che Paolo ha scelto in una tonalità calda, passando dai rivestimenti dei bagni che saranno in grès porcellanato effetto mosaico. Sempre in bagno sarà la carta da parati a dominare le pareti (anche della doccia!). Sempre nei bagni, largo a termoarredi: in uno verniciato di nero opaco, nell’altro cromato e arredi sospesi color antracite. E i sanitari? Anche questi rigorosamente sospesi. E nella camera degli ospiti, un vero tocco di colore… decisamente pop! Mentre nel resto della casa una scala cromatica definita da grigi, neri e bianchi con qualche tocco di colore (giallo) qua e là. Finitura nera opaca per la cucina, elettrodomestici anch’essi neri, tessuto grigio chiaro + cuscini grigio scuro per il divano e bianco puro invece per il tavolo. Il risultato finale? Un gioco equilibrato tra bianco e nero, forme decise ma calore infinito, insomma, Paolo era una vita che sognava una casa così e io sono stato felicissimo di averlo aiutato a realizzare il suo desiderio!

E a voi com’è sembrata? Vi ho convinto che il nero non è mai troppo se ben calibrato? Aspetto i vostri commenti al più presto e vi do appuntamento alla prossima puntata!
A presto!
Andrea

Photo credits: Riccardo Gasperoni
Credits:
AR-TRE (cucina, arredi e mobile bagno), GARDESA (porta di sicurezza), IRSAP (termoarredi), COVEMA (vernici), GYPROC (cartongesso), AEROPAN (isolamento a cappotto), SCRIGNO (porte rasomuro), CLEI (arredo camera ospiti), LOCHERBER MILANO (profumazioni d’ambiente), GLAMORA (carte da parati), CERAMICA RONDINE (gres porcellanato), JUNKERS BOSCH (scaldabagno a gas), CERAMICA AZZURRA (sanitari, lavabi e piatti doccia), ESSART (sistemi decorativi per tende), NOVELLINI (box doccia e seduta), COLOMBO DESIGN (maniglie), LAYOUT ISOLAGIORNO (sistema d’arredo zona living), VESOI (illuminazione decorativa), FLOOR BAMBOO (pavimento in bamboo strand), DESIGN REPUBBLIC (complementi d’arredo), CRISTIAN CASTELNUOVO (opere fotografiche), ARTEMIDATRE (oggettistica d’autore), KASTHALL (tappeti), VERDE ARCHITETTURA (allestimento a verde), SCALISE COSTRUZIONI (impresa),
VALERIO GESSATE (rendering).

Andrea Castrignano ha scelto Pal Zileri per il suo guardaroba

Cambio casa, Cambio vita
2 giugno, 2016

MOSTRA COMMENTI

(12 Commenti)

  • Andrea ha detto:

    Beh! Decisamente una casa da single maschio…bella …..con due bambini chissà come diventerebbe!!!!!
    ma non sarebbe ora di cambiare colori sempre con questi grigi e neri…”interessanti ” ma tristi.
    Comunque complimenti

  • Alessandro ha detto:

    Ciao Andrea, il tuo lavoro e il tuo modo di lavorare lo apprezzo tantissimo, le soluzioni che riesci a dare ai tuoi clienti, spesso un po’ troppo esigenti, mi lasciano senza parole, e ogni tuo lavoro lo seguo con molta curiosità per carpire idee per la mia futura casa visto che, spero presto, ci sarà un cambiamento. Devo ammettere che, anche se a distanza, mi hai insegnato a capire le potenzialità di un’abitazione e ad immaginare una vita più colorata ed entusiasmante con la vera e propria voglia di cambiare. Un saluto da Venezia. Ciao Alessandro

  • Nicoletta Gregoris ha detto:

    La cucina nera è uno SPETTACOLO! opaca è perfetta!
    Ma quanto costa il cartongesso Saint Gobain più dell’altro? 20% in più? 50% in più?

    Ma le due Alice? Che fine hanno fatto?

  • giuseppe ha detto:

    Ciao Andrea! Complimenti per questa ristrutturazione..davvero efficace perchè ottimizza al meglio tutti i centimetri della casa. Il divano che diventa seduta anche per il tavolo da pranzo ne è un valido esempio. Anch’io come tuo cugino sono sempre stato scettico (anche per scarsa conoscenza) sui divisori in cartongesso. Soprattutto se servono a realizzare un nuovo bagno come in questo progetto. Com’è andato l’esperimento? Anche perchè non ricordo altre puntate nelle quali hai usato pareti in cartongesso. Grazie

  • Vladimir Babamov ha detto:

    Dear Mr. Castrignano,

    The interior design for this apartment is amazing! Congratulations!
    One question, the double sided sofa in the living room, who is the producer?
    I will need one!

    With kind regards,

    Vladimir

  • andrea castrignano ha detto:

    Ciao Nicoletta,
    Saint Gobain costa circa il doppio di un cartongesso che potresti trovare, per dire, da Leroy Merlin: con il Saint Gobain sei sui 3,8 euro/mq, mentre un cartongesso normale dovresti trovarlo attorno agli 1,8 euro/mq.
    Le Alici sono vive, e con meno apparizioni stanno benissimo! 🙂

  • andrea castrignano ha detto:

    Caro Giuseppe,
    devo dire che l’esperimento è andato benone! Sono rimasto piacevolmente colpito dalle alte performance di questo nuovo cartongesso, ben più resistente rispetto al passato. Una scoperta che ha conquistato me e il committente e che per questo non esiterò a riproporre.
    Un caro saluto, a presto. Andrea

  • andrea castrignano ha detto:

    Dear Vladimir,
    here you will find all the answers 🙂
    http://www.layout-isolagiorno.it/
    Have a great weekend,
    Andrea

  • Nicoletta ha detto:

    Geniale il divano con doppia funzione!

  • Cristina ha detto:

    Stupendo, da Andrea vengono sempre le idee più belle e particolari

  • Mirko ha detto:

    Io non amo molto il bianco e nero…sarà che sono milanista, sarà che ho vissuto in un appartamento arredato con questi colori per 25 anni quindi mi sono stancato, sarà per chissà quale motivo ma è così. Però devo ammettere che questa ristrutturazione è davvero molto bella.
    Essendo la ristrutturazione indiscutibilmente bella, vorrei concentrarmi su due dettagli: uno mi è piaciuto e l’altro meno. A non piacermi sono state le ante delle finestre che ho visto nella zona giorno perchè la parte nera mi sembra troppo grande, invece mi è piaciuto molto il quadro messo nel corridoio per dare la profondità.
    Complimenti!!! Come sempre…

  • Rosanna Lamberti ha detto:

    da quando ho visto la puntata non faccio altro a pensare di farlo in casa mia. pero’ mi spaventano un po’ i prezzi di questo progetto. e’ troppo bella anzi bellissima. bravo ANDREA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Guarda i prodotti utilizzati