fbpx
Project

Interior Project

La mia Milano

2 Dicembre 2014

[layerslider id=”12″]
Classico e moderno: ecco come farli convivere
La mia Milano: quella di un papà single che guarda al futuro impreziosendo il passato.

Cliente
Filippo, milanese, papà di due ragazzi adolescenti

Esigenze
ricollocare i complementi di famiglia. Spazi ampi e confortevoli

Soluzioni
comodità e accoglienza
 
 

 

Sei forte papà

Filippo è un giovane papà di due ragazzi adolescenti. Ama moltissimo Milano e si è rivolto a noi per dare una nuova veste alla casa che ha recentemente acquistato.
 
 

Tutto casa e lavoro

Esigenza fondamentale: che la casa, oltre a essere comoda (per sé e per i figli), fosse anche un ambiente di rappresentanza adatto a ricevere ospiti e clienti.
 
 
camera
 

Addio Bianco

Bentornati amati grigi! Eccovi il caso perfetto in cui il colore può davvero fare la differenza e dare carattere all’ambiente. Che i lavori abbiano inizio: siamo partiti con l’accesso della zona notte, alla quale si accedeva solo attraverso la cucina. Soluzione? All’ingresso abbiamo creato un’area di disimpegno ribassata, chiuso e leggermente ridotto la cucina, così da ricavare una seconda camera singola.
Come da richiesta ho volutamente lasciato inalterati i bagni recentemente ristrutturati (fatta eccezione per il doccino che ho sostituito, visto che si era rotto e decisamente troppo piccolo) e mi sono sbizzarrito con il colore.
 
 
ingresso
 

Family First

Uno dei pochi input che ho ricevuto da Filippo è stato quello di ricollocare alcuni arredi di famiglia, che, mantenendo il loro prestigio, avrei potuto svecchiare grazie all’accostamento con dei complementi più attuali.
 
 

We Love Milan

Per quanto riguarda il living, ho scelto una [tooltip tip=”J Colors – Tattoo”]pittura materica[/tooltip] sui toni del grigio scuro per le pareti abbinata a un grigio più chiaro. Per separare il soggiorno dalla cucina ho fatto realizzare una [tooltip tip=”Glamour Design”]porta in vetro temperato[/tooltip] stampato con una panoramica del nuovo skyline di Milano, un’immagine inedita che ho scattato durante i lavori e che sarà per lui un caro ricordo. Per gli [tooltip tip=”MDF Italia”]arredi[/tooltip] ho dato risalto al prezioso tavolo dallo stile classico appartenente alla mamma di Filippo con delle sedie bianche dallo stile minimale e moderno, un contrasto davvero interessante! Ho previsto inoltre una [tooltip tip=”Pianca”]serie di mensole e ripiani[/tooltip], dalle forme geometriche sulle tonalità del bianco, dato un tocco di colore a parete con un’[tooltip tip=”Galleria Gualco”]opera davvero originale [/tooltip] e ho completato l’ambiente con un [tooltip tip=”Kasthall”]tappeto[/tooltip] grigio sui toni del grigio, in continuità con le pareti.
 
 

 

Risotto alla milanese

Contestualmente mi sono occupato della cucina: ho coperto il pavimento verde esistente con una vernice epossidica grigio ghiaccio e, per svecchiare le ante della cucina, ho utilizzato una [tooltip tip=”Livia Vaccaro”]collezione delle immagini più rappresentative di Milano[/tooltip] e, con una resina lucida, di portare in vita tutta l’opera. Elemento da non trascurare? Il [tooltip tip=”Okite”]top della cucina[/tooltip], in grigio chiaro, un tocco elegante ed assolutamente performante. Per svecchiare gli ambienti ho anche adottato un piccolo ma grande accorgimento, ovvero quello di sostituire tutte le [tooltip tip=”MAT.EL.CO”]placchette elettriche [/tooltip] per farmi consigliare la placchetta più indicata.
 
 
cucina
 

Master room

A livello di disposizione era già perfetta, ma non aveva proprio nulla di accogliente, per cui ho utilizzato dei [tooltip tip=”Harrison Textile”]tessuti particolari[/tooltip] per sostituire la vecchia testata del letto e per fare delle ricche tende.
 
 
camera2
 

Però mancava ancora qualcosa…

E cosa c’è di meglio di un bel [tooltip tip=”Bio fireplace”]camino a bioetanolo[/tooltip] per scaldare un ambiente ancora troppo freddo? Più che un camino, tra l’altro, era quasi un pezzo di design. What else?
 
 
Thanks to: The Munchies Movies Production (produzione audio e video) – Scalise Costruzioni (impresa edile) – EffeA Simona Negri (tende) – Motorini Zanini (motociclo elettrico) – Fs Arredamenti (arredo su misura)
Credits: J Colors – Tattoo (tinteggiatura) – Ceruti (showroom tinteggiature) – Glamour Design (porte di vetro temperato stampato) – Mdf Italia (sedie) – Pianca (mobili) – Livia Romilde Vaccaro (opere d’arte – cucina) – Biofireplace (camino) – MAT.EL.CO (forniture elettriche) – Kasthall (tappeto) – Harrison Textile (fornitura tessuti) – Okite (top cucina) – Galleria Gualco (quadri)