arte&co.
17 ottobre, 2017
6

 
Cari amici,
Questo weekend per me è stato una vera full immersion nell’arte, in compagnia di Federico e della mia consulente fidata Serena.
Abbiamo visitato una fiera e alcune mostre tra Verona e Venezia, e abbiamo pensato di condividere con voi tutte le ispirazioni di questo fantastico weekend.
 
 

ArtVerona

La nostra prima tappa è stata a Verona, dove abbiamo visitato ArtVerona| Art Project Fair, una fiera di arte moderna e contemporanea.
Il titolo di questa 13esima edizione era “Viaggio in Italia #BacktoItaly”, con cui si è voluto sostenere e dare spazio agli artisti italiani e al mercato nazionale.
Come ogni anno, ArtVerona è stata una fiera molto ricca, a cui hanno partecipato gallerie con proposte validissime, ben studiata negli allestimenti e nei dettagli e da cui abbiamo colto numerosi spunti. Eccovi ciò che ci ha più colpito:
 

 

The Bounty Killart
 
 

Lamberto Teotino – Mc2Gallery
 
 

Stand Galleria Doris Ghetta
 
 

Stand Galleria Giovanni Bonelli
 
 

David Raimondo – Galleria Bianconi
 
 

Luigi Massari – Galleria Bianconi
 
 

Arsenale di Venezia

La nostra seconda tappa è stata a Venezia. Di recente avevamo già visitato i Giardini della Biennale, in cui si respira un’aria internazionale: ogni paese ha un suo padiglione, in cui vengono esposti i progetti di ricerca di artisti molto rappresentativi. Questa volta ci siamo concentrati sullo spazio dell’Arsenale, dove prosegue l’allestimento della mostra curatoriale di Christine Macel.
Il nostro Padiglione Italia, curato da Cecilia Allemani, è intitolato Il Mondo Magico: qui sono presenti le opere e la ricerca di tre artisti italiani: Giorgio Andreotta Calò, Roberto Cuoghi e Adelita Husni-Bey.
L’insieme è davvero molto suggestivo…
 
 

Giorgio Andreotta Calò
 
 

Roberto Cuoghi
 
 
Per quanto riguarda Husni-Bey, viene proiettato un video… che purtroppo al nostro arrivo non funzionava, dunque non abbiamo potuto goderne 🙁

Eccovi un po’ di foto del nostro “grand-tour” 🙂
 
 

 
 

Palazzo Fortuny – Intuition

Sempre a Venezia, abbiamo deciso di visitare Palazzo Fortuny, dove è aperta la mostra Intuition, curata da Daniela Ferretti e Axel Vervoordt. Questa esposizione intende documentare come l’intuizione ha saputo plasmare l’arte in contesti diversi.
Le opere sono davvero di grande interesse, e vi assicuro che collocate nella meravigliosa cornice di questo Palazzo storico acquistano un fascino che supera i confini del tempo.
È stato molto divertente contribuire all’installazione dell’artista coreana Kimosooja, dove anche noi abbiamo creato le nostre sfere di argilla.
 

 
 

Abbazia di San Gregorio – Jan Fabre

La nostra ultima tappa è stata l’Abbazia di San Gregorio, dove è aperta al pubblico la mostra di Jean Fabre, artista belga che per le sue creazioni si è avvalso di vetri e di ossa. Sicuramente molto originale e affascinante…
 
 


 
Amici, spero di avervi fatto fare un piacevole viaggio nel mondo dell’arte… Grazie per avermi seguito e alla prossima 🙂
 
 
 

arte&co.
17 ottobre, 2017

MOSTRA COMMENTI

(6 Commenti)

  • Giancarlo ha detto:

    Grazie per chi non ha potuto godere di tutto quello che ci hai riportato.

  • Elisa ha detto:

    E bravo Andrea!!

  • Carlo ha detto:

    Grazie mille! Questo weekend sarò a Venezia…e la tua è stata una bella anteprima.

  • Luisa ha detto:

    Che coincidenza anch’io ero a ArtVerona !
    Davvero una bella esperienza, ne e’ valsa la pena.
    Complimenti per il vostro lavoro, a presto Luisa.

  • Gian ha detto:

    E la prossima settimana non si può perdere Artissima! 😉

  • Fernando ha detto:

    Da domani Farò lo stesso percorso a VE partendo da Axel Vervoordt incontrato a Matera a Corte San Pietro, antica e magica città dei sassi, e poi visitando ad Anversa i suoi luoghi, a pieno titolo Mecca degli architetti e designer del mondo. Sono arrivato invece al Suo sito per via di una sua giovane fan che avrebbe voluto salutarla qui a MATERA. Ho scoperto dei punti di contatto tra lei ed Axel. Al piacere di prossimi incontri. Fernando P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*