Cambio Casa, Cambio Vita!
15 Luglio, 2020
0

La sesta puntata della decima edizione di Cambio Casa, Cambio Vita!

Cliente

Davide è un bancario di 58 anni che ama trascorrere i fine settimana nella splendida riviera ligure, insieme a sua moglie Emanuela e alle sue due figlie adolescenti.   


Esigenze

Mi ha contattato perché si è finalmente deciso a ristrutturare la casa al mare: un mini-appartamento che ha ereditato dai suoi genitori e al quale è molto legato.
Non è la stessa cosa per sua moglie, che si rifiuta di trascorrere lì le vacanze perché la casa è rimasta ferma nel tempo e non è adeguata ad ospitarli.
Per questo motivo ha scelto di affidarsi a me per farle una sorpresa e trascorrere finalmente insieme a tutta la famiglia una meravigliosa estate italiana!


Soluzioni

Darò nuova vita all’appartamento e lo renderò accogliente per ospitare l’intera famiglia grazie ad un arredo smart studiato su misura e a materiali pratici e funzionali.

Il sopralluogo

Appena entrato in casa ho capito perché la moglie di Davide si è sempre rifiutata di trascorrere lì le vacanze: la casa è davvero piccola e tutto è rimasto esattamente com’era negli anni 70 quando è stata acquistata dai genitori di Davide. 
Sarà una vera sfida far dormire quattro persone in un monolocale di soli 25mq!

 

 

Parola d’ordine: ottimizzare!

Per ottimizzare lo spazio a disposizione e ricavare un ambiente più arioso e confortevole, abbiamo apportato alcune piccole modifiche al layout originale così da rendere più spaziosa la zona living.
Entrando, si accede al disimpegno che ho voluto tinteggiare con il color Balena per creare il mio magico effetto scatola. L’altezza è stata ridotta per sfruttare lo spazio superiore come ripostiglio in quota.

Ho scelto una porta rasomuro tinteggiata dello stesso colore delle pareti così da farla sparire e creare un effetto di ordine e regolarità. Non potevano mancare le mie maniglie Fedra: la mia firma in ogni progetto!

Grazie ai nuovi infissi in alluminio e alla comoda tenda parasole installata nel balcone, abbiamo inoltre migliorato notevolmente l’efficienza energetica della casa.

Rivestimenti… effetto spiaggia!

In una casa così piccola ogni scelta deve essere studiata attentamente per garantire la massima praticità… a partire dai materiali!
Sulle piastrelle esistenti ho deciso di posare delle grandi lastre in gres porcellanato di basso spessore per creare una sensazione di continuità e minimizzare le fughe. Questo tipo di materiale è molto pratico ed è perfetto per una casa al mare. 

Il decoro richiama l’effetto “vissuto” di una superficie esposta alla salsedine… tutto in questo appartamento ci parla di mare! A partire dai colori: ho scelto la palette del mio Blu Balena per l’ingresso e un delicato color sabbia per il living. Questo colore polveroso illuminerà l’ambiente e lo renderà molto accogliente! 
La parola d’ordine del progetto è “praticità”: ho scelto quindi una vernice lavabile che permette di mantenere pulite le pareti senza sforzi.

Stile seaside

L’arredo trasformabile è il segreto di questa ristrutturazione!
Ho studiato delle soluzioni multi-funzione e salvaspazio per fare in modo che zona giorno e zona notte coesistessero in armonia.
Non solo, per personalizzare gli arredi ho creato degli stickers con le classiche cabine da spiaggia…un’idea originale per conferire un tocco creativo alla casa e per dare vita alle superfici!

La cucina c’è ma non si vede!

La cucina è nascosta dietro ad un’anta attrezzata girevole che, aprendosi, diventa una pratica dispensa con tavolo a ribalta da aprire e chiudere all’occorrenza. È provvista di tutto: dal frigorifero alla lavastoviglie, dal piano ad induzione alla cappa filtrante… non manca davvero nulla!

Abracadabra!

Come per magia, il modulo con tavolo da pranzo si abbassa senza che sia necessario rimuoverlo e lascia spazio ad un comodo letto matrimoniale con rete a doghe.

Ma non è finita qui: per ospitare le figlie, due comodi letti a castello prendono il posto del divano che, grazie alla struttura basculante, arretra e scompare sotto la rete del letto inferiore.
Lateralmente, due pratici armadi ospitano lo spazio necessario a riporre gli indumenti e nella parte superiore è possibile riporre i guanciali quando i letti sono chiusi.

I dettagli che fanno la differenza

In bagno il gres porcellanato ricopre pavimento e parte delle pareti. La porzione restante e il soffitto sono invece tinteggiati con il mio color Balena Light che conferisce la giusta eleganza all’ambiente.

La scomoda vasca da bagno è stata sostituita da un pratico box doccia con rivestimento a mosaico che dona un effetto dinamico e iridescente alla superficie. La forma esagonale delle tessere viene richiamata dai faretti ad incasso posizionati all’ingresso: come sempre nulla è lasciato al caso!

Per il piatto doccia ho scelto una superficie materica che risulta perfetta in abbinamento al gres del pavimento. Della stessa linea è il particolare termoarredo ibrido di design: la sua configurazione e la texture della superficie lo rendono un vero e proprio elemento d’arredo.

Per quanto riguarda l’arredo bagno, ho scelto un lavabo da appoggio e un mobile sospeso con doppi cassetti. Per i rubinetti a incasso ho scelto la finitura Balena Trend per creare un perfetto match cromatico!

Al fine di sfruttare al massimo ogni centimetro disponibile, ho optato per uno specchio contenitore all’interno del quale è possibile riporre i prodotti per la cura di sé. Davanti ad esso una veneziana nasconde la lavatrice e le pratiche mensole per riporre la biancheria.

L’importanza dei complementi

Anche in una seconda casa al mare i complementi sono importanti e non vanno trascurati! I cuscini non possono mancare, così come una mise en place curata, in perfetta sintonia con lo stile della casa. 

La biancheria da bagno e da letto segue lo schema cromatico del progetto: color corda per asciugamani e accappatoi, azzurro e blu per la parure del letto matrimoniale e dei due letti a castello. Come ultimo tocco, vengono montate le tende a tutta altezza che ho scelto di un delicato color sabbia che lascia filtrare la luce.

 

Devo dire che questa ristrutturazione mi ha messo alla prova ma allo stesso tempo mi ha davvero entusiasmato! Che ne dite: ho vinto la sfida? 😉

Ci vediamo martedì per la settima puntata! 

 

Photo credits: Armando Moneta

Credits: Arblu (box doccia), Bongio (rubinetterie), Clei (arredi trasfromabili), Covema Vernici (vernici), Colombo Design (maniglie), Duravit (arredo bagno e sanitari), Fazzini (biancheria per la casa), Florim (gres porcellanato), Scrigno (porte interne rasomuro), Quattroterzi (stickers per arredi)

 

Cambio Casa, Cambio Vita!
15 Luglio, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*