Aiuto! Arrivano gli ospiti...
4 Gennaio, 2019
0

[layerslider id=”205″]

Sesta puntata di Aiuto! Arrivano gli ospiti…

 

La richiesta d’aiuto

Questa volta a contattarmi è Luca, giovane ingegnere che per lavoro ha vissuto diverso tempo a Barcellona. Adesso è tornato nella sua casa in Brianza, che deve assolutamente completare se non vuole che sua mamma gli tolga il saluto. Per l’occasione, vuole invitarla a cena e dimostrarle che se la cava egregiamente anche ai fornelli.

 

 

Il sopralluogo

La base da cui dovrò partire è ottima: quella di Luca è una casa di nuova costruzione dove è stato posato un buon parquet e dove è già presente una cucina dallo stile moderno… peccato solo che la canna fumaria sia a vista! Alcuni elementi sono stati un po’ improvvisati, come la sospensione e il mobile all’ ingresso. Noto invece un divano di buona fattura. Quello che manca a questa zona giorno è indubbiamente il colore! Inizio a pensare a quale tonalità scegliere per dare carattere all’ ambiente e ho già qualche idea…

Lo Chef invece sbircia nel frigo e scopre che Luca ha davvero poco tempo per cucinare. Dovrà davvero superare se stesso per stupire la mamma, che è un’ottima cuoca.

Soluzioni

Mi metto al lavoro con Dana e Valeria e pensiamo subito agli interventi necessari. Quella canna fumaria va assolutamente coperta: una controparete in cartongesso che continui anche sul lato del frigo è sicuramente la soluzione migliore. Individuiamo subito i colori più adatti per caratterizzare la zona giorno di Luca: scegliamo un grigio molto tenue e un colore accessorio più deciso e particolare, che diventerà un po’ il tormentone del progetto: il Petrol! Mi avrete visto ricercarlo praticamente ovunque… J

Un elemento che deve essere sostituito è sicuramente il tavolo: la forma rettangolare di quello attualmente presente è proprio d’intralcio in uno spazio non molto ampio. Dobbiamo pensare a un’alternativa rotonda e di classe.

Sicuramente ci sarà posto per un wallpaper per dare profondità allo spazio: il soggetto non dovrà stancare nel tempo. Anche per il mobile tv dovremo prevedere qualcosa che si inserisca meglio nel progetto e ne richiami i colori.

Si sa quanto le mamme siano esigenti e notino i dettagli… con la mise en place non potrò proprio sbagliare. Per l’occasione creerò una nuova linea di piatti.

Lo Chef invece pensa a ricette semplici ma che prevedano l’utilizzo di ingredienti molto particolari.

Il relooking

Ho condiviso le mie proposte con Luca e per fortuna gli è piaciuto tutto! I lavori possono cominciare con la costruzione della controparete in cartongesso utile a mascherare la canna fumaria. Ho deciso di sfruttare la profondità ricavata sul lato del frigo, di circa 25 centimetri, per creare alcune nicchie che vengono tinteggiate di Petrol così come il disimpegno, dove ricreo il mio effetto scatola grazie anche all’ ausilio di una tenda che mi permette di nascondere le scaffalature presenti. Nella zona giorno viene invece applicato il grigio tenue: l’effetto è davvero molto elegante.

Viene posato anche il wallpaper. Il soggetto astratto scelto da Luca dà profondità allo spazio pur essendo poco invasivo. I suoi colori sono stati virati sulle nuance che caratterizzano il progetto.


Possono quindi arrivare gli arredi. Il mobile tv scelto da Luca su consiglio di Andrea si sposa perfettamente con il mood del progetto e ne riprende i colori: ritroviamo il bianco della cucina, il grigio delle pareti e il Petrol come colore accessorio per i vani a giorno.

Il tavolo, oltre ad essere tondo e quindi più funzionale all’interno dello spazio, si rivela subito una scelta elegantissima grazie al suo basamento laccato nero e alla superficie in vetro temperato.

Arriva il momento di allestire e ovunque è un trionfo di Petrol! Scelgo dei complementi nelle varie gradazioni di questa nuance: alcuni più chic, altri decisamente più allegri.

Scelgo di mantenere il divano di Luca, in ottimo stato, ma i cuscini decorativi selezionati riescono a cambiarlo totalmente, così come il tappeto in un grigio più chiaro.

La cena tra Luca e sua mamma sarà inoltre l’occasione per inaugurare i prototipi della nuova linea di piatti impilabili che ho in mente (nei prossimi mesi scoprirete di più). Non possono che essere Petrol, e insieme alla tovaglia creano un perfetto total look. Per un tocco originale, scelgo delle posate antracite e dei bicchieri che riportano una fantasia a quadretti bianchi.

Intanto lo chef decide il menù: pasta al grano arso con pomodori gialli, cucunci e taleggio e manzo marinato con puntarelle, sciurilli e cucuzielli. Luca se la cava in cucina e non abbiamo dubbi: la cena sarà un successo!

 

Gli ospiti a cena…

Finalmente la mamma di Luca sa che suo figlio è cresciuto! Si è trovata, a sorpresa, in una zona giorno definita in ogni dettaglio. Devo ammettere che sono bastati pochi accorgimenti… ma era necessario individuare quelli giusti per dare carattere a una casa bella ma molto impersonale. Anche ai fornelli Luca è riuscito a fare un figurone: il menù è stato inaspettato e apprezzatissimo.

E così siamo arrivati all’ultima puntata di Aiuto! Arrivano gli ospiti… Vi è piaciuta questa seconda edizione? Abbiamo cercato di darvi tanti nuovi contenuti e speriamo che tutto sia stato di vostro gradimento.

Quale progetto vi è piaciuto di più?

Sono curioso di saperlo… Commentate numerosi!

Continuate a seguirmi, a presto 🙂

 

Photo Credits: Armando Moneta

 

CAPRICCI (prodotti alimentari), MACELLERIA OBERTO (carne), COVEMA (colori, pitture e vernici), LONDONART (carte da parati), BROCHIER (tessuti e cuscini decorativi), ARAZI (tappeti custom made), PANZERI (luci decorative), SCHONHUBER FRANCHI (accessori tavola), KNINDUSTRIE (utensili cucina), SELETTI (oggettistica ed arredo), RINASCENTE (complementi d’arredo), POTAFIORI (composizioni floreali), CALLIGARIS (arredamento), AMBIENS VR (realtà virtuale), EDIL TM (impresa edile)

 

 

Aiuto! Arrivano gli ospiti...
4 Gennaio, 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Guarda i prodotti utilizzati