Interior project
17 aprile, 2018
1

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Design… al top!
Quest’anno, per il Fuorisalone, vi porto sul rooftop di un edificio Mid Century in cui design, arte e tecnologia convivono creando un mix inedito dal forte sapore metropolitano.
Questo è Roof View 4.0: un attico di 11o metri quadri idealmente progettato per una coppia, che comprende un terrazzo di 140 metri quadri.
Protagonista dell’installazione è una struttura dalle forme squadrate, circondata da eleganti palazzi realizzati con un wallpaper custom. Ma Roof View 4.0 non è un progetto solo da “vedere”: musiche suggestive e profumazioni diverse in ogni ambiente coinvolgono tutti i sensi.

Il terrazzo

Lo spazio esterno, un ampio terrazzo panoramico, è pensato come un’estensione dell’appartamento. Qui il mood metropolitano è enfatizzato dalla particolare finitura effetto cortén dell’edificio, che dialoga con la pavimentazione in gres porcellanato.

Ad accentuare l’effetto “ultimo piano”, un originale tocco voyeuristico: attraverso le finestre delle case circostanti, si intravedono i miei progetti più significativi.

Il living

Gli interni sono caratterizzati dall’abbinamento di materiali naturali (legno, marmo e ferro), tecnologia e originali giochi geometrici.
La particolare doga lunga e stretta del parquet richiama la geometria della boiserie che percorre le pareti e il soffitto incorniciando gli incassi delle luci tecniche: un gioco di segmenti che si rincorrono rivisitando il concetto classico di boiserie. Un mio colore inedito, chiamato Barbe à papa, caratterizza le pareti e il soffitto della zona giorno.

Un bow-window offre un angolo conversazione arricchito da sofisticati accostamenti di tessuti che rivestono gli imbottiti e i cuscini. Completano l’atmosfera i tappeti annodati a mano in seta e lana, prodotti su mio disegno.

La cucina e la sala da pranzo

La cucina è composta da un’isola in marmo che fa anche da banco snack e da colonne attrezzate con elettrodomestici high-tec inserita in una nicchia.

La sala da pranzo è in una posizione panoramica: una vetrata lascia scorgere un grande moodboard che illustra tutte le scelte progettuali degli accostamenti pensati per Roof View 4.0.

La suite

Parte privata della casa è una suite matrimoniale in cui dialogano due ambienti dedicati al relax: una camera da letto resa confortevole da profumazioni e tessuti ricercati e una zona wellness con doppio lavabo su mobile sospeso, vasca-doccia in pietra paloma rubinetteria in finitura nero-mat.
Per la tinteggiatura della zona notte ho scelto un avvolgente color nocciola, messo in risalto da un attento gioco di luci.

La suite comprende anche una “powder room”, la zona più intima del bagno, rivestita in marmo e racchiusa da vetrate scorrevoli grigio fumè.

La piscina

Sul rooftop non poteva mancare una piscina, simulata con una fibra di vetro resinata e dotata di un sistema di copertura ultra innovativo.
Da amante del giardinaggio ho inserito in quest’area una casetta in cui riporre gli elettroutensili per curare le piante che ornano il terrazzo.

E ora accomodatevi sul mio rooftop! Godetevi la splendida atmosfera, resa ancora più magica dalle sei opere d’arte collocate in tutta la casa.
Vi aspetto!

Ah, dimenticavo, venerdì 20 aprile in seconda serata su La5 non perdetevi la puntata speciale di “Cambio Casa, cambio vita!” dedicata a Roof View 4.0, per scoprire tutti i retroscena del progetto!

Photo Credits: Riccardo Lanfranchi

Credits: Copertura per piscina (Abrisud); Tappeti custom (Arazi home); Profili in legno (Atelier Casabella); Letto e imbottiti (Barzaghi salotti); Complementi d’arredo e oggettistica (Bloomingville); Elettroutensili per esterni e giardinaggio (Bosch); Tessuti e cuscini decorativi (Brochier); Illuminazione tecnica (Buzzi&Buzzi); Grés porcellanato (Ceramica Rondine); Cucina su misura (Cesar); Maniglie (Colombo Design); Pitture e vernici (Covema); Rubinetteria e accessori bagno (Dornbracht); Sanitari e arredo bagno (Duravit); Domotica (Easydom); Piano cottura con sistema di aspirazione (Elica); Falegnameria su misura (Elledue); Trattamenti per superfici (Fila); Porte di sicurezza (Gardesa); Piante e fiori artificiali (Hobby Garden Dei Navigli); Abbattitore di temperatura a uso domestico (Irinox); Sistema a cappotto termico (Isover); Pavimenti in legno (Itlas); Utensili da cucina (Knindustrie); Infissi (Kreal); Casa prefabbricata (Legno Camuna); Luci decorative (Leucos); Profumazioni d’ambiente (Locherber); Monitor (Loewe); Carte da parati (London Art); Biancheria su misura per bagni e letto (Marina C); Marmi e pietre (Mgs);  Sedie e sgabelli (Midj); Arredi per l’esterno (Roda); Impresa edile (Scalise Costruzioni); Porte scorrevoli e a battente (Scrigno); Home sound system (Sonos); Ceramiche artigianali (WFTB).

Opere d’arte: 

Vincenzo Marsiglia 

  • Star Lilly. 2001-2002 Tessuto jeans cangiate e vinilico
  •  Wires. 2018 Installazione site specific con fili tesi

Daniele Nitti Sotres 

  • Try Angles. Cuore di pietra. 2010 Marmo di Carrara e acciaio cromato
  • CONfine I. 2017 Marmo di Zandobbio e acciaio patinato

Silvia Noferi 

  • Polvere#1 Trittico. 2017 Fotografia Digitale montata su dibond

Gianluca Patti

  • Earth Noise. 2018 Acrilico e resina su legno

Si ringraziano: Birrificio Angelo Poretti; Osteria Arborina; Caffè Segafredo Zanetti; Acqua Valverde.

 

Interior project
17 aprile, 2018

MOSTRA COMMENTI

(Un commento)

  • Marco FEBO ha detto:

    La classe IV D dell’Istituto tecnico salesiano San Zeno (Verona), ad indirizzo Grafica e Comunicazione, è stata ospitata, mercoledì mattina 18 aprile, presso il Roof.
    Presenza ingombrante, quella di una scolaresca: ebbene, siamo stati accolti nel migliore dei modi da Andrea Castrignano, presente in sito, e da tutto il Suo cortesissimo Staff. Tutto il team ha mostrato, nell’accompagnare una visita palesemente extra-business, un’eleganza quantomeno pari a quella dell’ambiente residenziale creato per l’occasione.
    Grazie a nome mio, Marco (docente), del mio collega Tommaso e, soprattutto, da parte di tutti i ragzazzi.
    Buona continuazione di Salone, in bocca al lupo per l’attività di studio/televisiva e tanta serenità per il privato.

    Marco Febo – Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*