Cambio casa, Cambio vita
15 maggio, 2015
3


 
 

Se desiderate un progetto sartoriale, con l’attenzione a ogni singolo dettaglio e state progettando una cucina su misura, non potete dimenticarvi della cappa.

Un accessorio funzionale indispensabile ma spesso difficile da inserire in modo armonioso. Pensatelo in abbinamento agli elettrodomestici, utilizzando gli stessi colori e addirittura gli stessi materiali, diventerà un elemento di arredo a tutti gli effetti.
 
 

Per la camera dei vostri figli, pensate a un ambiente neutro, scegliendo arredi dalle forme semplici.

Personalizzate e decorate la stanza con elementi decorativi che rispecchino la loro personalità, la loro passione. I bimbi crescono in fretta, e l’utilizzo di stickers è un ottimo compromesso per arricchire di personalità il loro ambiente e poterlo rinnovare velocemente, senza cambiare nuovamente tutto l’arredo.
 
 

Cambio casa, Cambio vita
15 maggio, 2015

MOSTRA COMMENTI

(3 Commenti)

  • Rita ha detto:

    Ho deciso di modificare la mia cucina, una Boffi in noce, toglierei il top che non si usa più, e siccome lo spazio fra basi e pensili è in marmo grigio chiaro, i maniglioni e la cappa in acciaio spazzolato, la vernicerei in un grigio perla più scuro delle spallette per uniformare il tutto…che ne dici??? Risponderai? Un caro saluto, Rita

  • Antonella ha detto:

    Ciao Amdrea vorrei arredare un parete con una serie di orologi di varie forme, origini e stlili. Un consiglio.
    Grazie
    Antonella

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Antonella,
    bellissima idea! Ti consiglio di andare a spulciare nei mercatini vintage, sono certo che lì potrai trovare orologi in stile rétro di varie dimensioni che possono fare al caso tuo. Il consiglio è di dare l’idea di una parete fintamente disordinata, con elementi di varie forme e stile ma disposti seguendo uno schema preciso (che ti studierai prima di appenderli), con gli orologi posizionati alla stessa distanza l’uno dall’altro. Un patchwork “senza tempo” 😉 Fammi sapere come verrà il risultato finale, sono curioso! Un abbraccio, a presto! Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*