Interior project
8 aprile, 2015
5

Affacciato sul golfo del Paradiso, il mio rifugio estivo
 
Tutto è nato con un sopralluogo. Quella villa che poteva essere un buon acquisto per un cliente, si è rivelato il posto perfetto dove realizzare il mio rifugio estivo. Proprietà di fine Ottocento situata a Mulinetti, tra Recco e Sori di fronte al golfo del Paradiso, ci sono voluti 3 anni di lavori per restituire alla villa il suo fascino originario. Prima di me, l’ultimo inquilino fu un noto discografico genovese che nel piano interrato fece progettare la sala di incisione, dove star del calibro di Michael Jackson e Sting hanno registrato alcuni dei loro brani più belli.
 
Oggi questa villa è il mio luogo del cuore, il rifugio del weekend, lontano da Milano e dal caos, circondato soltanto dal blu del mare e dal profumo dei gelsomini. Battezzata Creuza de ma, come la canzone di Fabrizio De André – che in genovese significa “Carruggio verso il mare” – la villa si sviluppa su quattro livelli per un totale di 450 metri quadri con il terrazzamento inferiore del giardino direttamente affacciato sul mare e uno posto al primo piano con vista sul promontorio di Portofino.
All’interno non sono intervenuto sugli affreschi in stile pompeiano che decorano le volte del corridoio, per non alterarne bellezza e autenticità, insieme ai pavimenti, mantenuti originali in seminato ligure caratterizzato da tonalità e decorazioni differenti. Gli arredi si mescolano tra pezzi acquistati durante i miei viaggi, elementi recuperati, oggetti di design e, naturalmente, opere d’arte!
 
 

Interior project
8 aprile, 2015

MOSTRA COMMENTI

(5 Commenti)

  • Nicoletta ha detto:

    Bellissima! Forse un po’ classica rispetto al tuo solito stile ma ci sta tutto viste le decorazioni e gli affreschi.
    Grandissima suggestione e patio esterno molto ben inserito nel contesto.
    Mi piacerebbe (da brava architetto) vedere qualche planimetria e qualche foto del “prima” per godere appieno della trasformazione.

  • ilaria stabilini ha detto:

    Ciao Andrea,
    come prima cosa, bellissimo il nome che hai scelto per ”il tuo rifugio”.
    Adoro la descrizione e sto’ cercando di immaginare…. ma non sono così brava….
    Forse dovrei verificare di persona! Dai, è per sorridere un po’…
    Comunque ti seguo sempre, hai indubbiamente buon gusto di tuo ed il tuo lavoro è sempre riuscitissimo, complimenti e … buon relax.
    Ilaria

  • Silvia ha detto:

    Complimenti, solo dalle foto riconosco un posto magico. Pur non essendo Ligure, amo questa terra, i suoi sapori e la ruvidità dei suoi abitanti. Anche per me è un rifugio estivo la sua parte un po’ più a Levante.
    s.

  • jose ha detto:

    strepitosa complimenti!!!

  • Luca Consigliere ha detto:

    Ancora una volta la certezza delle Tue grandi capacità emerge in questo luogo, straordinario. Ancor più da genovese. Conosco il posto e considerando la tua idea di casa tutto ciò acquista evidentemente un sapore incredibile.. Non finirò mai di evidenziare la bellezza delle tue idee, alcune persone nascono per fare grandi cose, Maradona per giocare a calcio, alcuni chef per stare i cucina, tu sei il nostro sogno di architettura d’interni.
    Io e mia moglie abbiamo questa ambizione, un giorno poter avere casa ideata e realizzata dall’Architetto Andrea Castrignano. Ci riusciremo. Grazie e perdona questa nostra intromissione. Continueremo a seguirti con ammirazione e stim, speriamo per lungo tempo. Buon Lavoro Architetto e grazie ancora.
    Luca e Patrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*