Interior project
24 settembre, 2018
8

Slide background
Slide background
Slide background

I bambini e i ragazzi, hanno gusti ed esigenze completamente differenti dagli adulti.

Per realizzare la loro camera è fondamentale ascoltarli molto e renderli partecipi delle scelte, così da progettare uno spazio che sia davvero loro, che diventi contemporaneamente rifugio ed evasione!

Se parliamo di bambini, la cameretta è l’ambiente dove giocano, accolgono gli amici e si dedicano ai compiti. È  importante individuare lo spazio per il gioco in compagnia e quello per lo studio.

La scrivania deve essere pensata appositamente per loro, deve avere misure adatte, essere comoda e magari anche divertente. Una corretta illuminazione è il primo passo, una buona soluzione è posizionarla vicino a una finestra e prevedere l’aggiunta di una lampada da tavolo. Un pratico set da scrivania farà il resto per dei futuri scienziati ed economisti!

Non devono mancare, oltre al guardaroba, spazi facilmente accessibili per riporre i loro giochi. Largo spazio a mensole e “cubotti” per creare composizioni movimentate, utilizzabili come libreria e in cui riporre oggetti, aiutandoli a tenere tutto in ordine.

Nelle stanze degli adolescenti occorre non dimenticare un impianto per l’ascolto della musica. Le casse wi-fi, ad esempio, si possono facilmente spostare: ce ne sono per tutte le esigenze di ascolto e di spazio.

E i colori? Nei progetti di camere per i ragazzi mi sono sbizzarrito! Per i bambini piccoli, le tonalità pastello sono ideali, per gli adolescenti si possono azzardare tinte più forti e contrasti provocatori.

Stampe divertenti alle pareti, molti cuscini e un tappeto per giocare sul pavimento renderanno la stanza allegra e accogliente.

Nei progetti di Cambio Casa, Cambio Vita! cerco sempre di vestire di originalità la camera dei ragazzi.

Nella camera di Nancy ho disegnato una scrivania davvero speciale: il piano per dedicarsi allo studio all’occorrenza si trasforma in una vera e propria postazione trucco, con tanto di specchio estraibile e spazio per riporre cosmetici e bijoux.
Ho previsto anche un’ampia cabina armadio separata da ante scorrevole. Il risultato è stato una stanza femminile e pratica, davvero ad hoc per lei!
 
scrivania trasformabile
 

 

E per lui? Come sempre, se si individua una passione del committente, l’idea vincente può essere farne riferimento nei dettagli creando continuità progettuale e personalizzando la stanza. Proprio come ho fatto con la camera di William, appassionato di auto sportive.
 
camera per ragazzo Ferrari
 
camera per ragazzo rossa
 
Quando la stanza ha dimensioni limitate è consigliabile ottimizzare gli spazi con arredi trasformabili e pensare a un wallpaper che la possa ampliare otticamente.
Per il figlio di Angela, la committente della prima puntata di Cambio Casa, Cambio Vita! 8, ad esempio, ho scelto lo skyline di New York: svegliarsi sarà come dare il buongiorno a una metropoli!
 
cameretta con carta da parati per ragazzo
 
Vi sono piaciute queste soluzioni? Vi ricordo che nella sezione interior project potete trovare tutte le informazioni sui prodotti contenuti nelle immagini di questo post.

Alla prossima! 

 

Interior project
24 settembre, 2018

MOSTRA COMMENTI

(8 Commenti)

  • Francesca Bardi ha detto:

    Carissimo Andrea, grazie, prima di tutto, della gioia che trasmetti e dell’amore che traspare, fra di voi e per il tuo lavoro. Volevo chiederti un consiglio, ed un aiuto. I miei ragazzi, un maschio ed una femmina di 13 e 12 anni devono condividere la loro camera. Non posso dividerli perché, pur avendo spazio, perderemo questa casa a causa del fallimento del loro papà che ci ha lasciato, purtroppo, nel 2014 suicidandosi. Ma questa è un’altra storia.. forse chiedo troppo, ma tentar non nuoce!! Un grazie comunque e un grande bacio. Francesca 😘

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ciao Francesca, mi spiace molto per quello che vi è successo. Non ho capito, però, cosa vorresti cambiare a casa tua e come posso esserti utile. Prova a spiegarmi meglio. Un abbraccio a te e ai figli, Andrea

  • Cristina ha detto:

    Ciao Andrea, ti seguo da molto ed ogni volta resto a bocca aperta, quello che crei non sono case ma opere d’arte. Spero sempre di fare una bella vincita così anch’io potrò lasciarti le chiavi di casa mia hehehehehe
    Ora ti spiego la camera della mia bimba, Ginevra, gode di ampi spazi ed quadrata, ha una grande finestra, doppia come le chiamano ora, sul lato sx come entri nella stanza. A dx invece, in fondo ha un angolo cieco, dove mi piacerebbe farle un armadio ad angolo. Ma come posizionare il letto?! Lungo il lato sx o lungo il lato fronte porta però attaccato al muro?! La scrivania subito sulla sx della porta, in modo che abbia luce diretta dalla finestra?! In più il colore, a lei piace il viola, da contare che sta entrando nell’età dell’adolescenza quindi sarebbe giusto accontentarla, magari dandole delle indicazioni sul colore ci sono molte sfumature del viola, no?! Quindi un lavanda magari sarebbe meglio… Che dici ho delle buone idee?!
    Grazie infinite, Cristina!!!

  • elena ha detto:

    Buongiorno Andrea,
    prima di tutto mi complimento per i suoi lavori sempre stupendi e fonte di ispirazione.
    Sono un’appassionata di design , mobili, arredo insomma tutto quelle che concerne la casa , infatti sto studiando per trasformare questa passione in qualcosa di più.
    Da diverso tempo sto cercando una carta da parati per la camera di mio figlio e questa con lo sky line di new york è stupenda, le volevo chiedere se si tratta sempre di un’opera di london art o meno.Grazie e cordiali saluti
    Elena

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ciao Elena :-), grazie per i complimenti! Esatto, si tratta di una carta da parati custom realizzata da London Art. Un abbraccio, Andrea

  • Elena ha detto:

    Grazie mille per la gentile risposta è ancora complimenti!!!!

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ciao Cristina :-), allora… disporrei la cameretta in questo modo:
    – il letto sulla parete di destra, di fronte alla finestra
    – l’armadio sulla parete di fronte alla porta, dove non ci sono aperture (sceglierei un grande armadio che va da parete a parete)
    – la scrivania vicino alla finestra, in modo che sia sufficientemente esposta alla luce
    Spero di esserti stato utile!
    Un caro saluto,
    Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ps. Per quanto riguarda il viola, suggerirei una tonalità chiara per la tinteggiatura (vedi il colore Provenza, della mia cartella colori) e una più scura da usare per i dettagli (per esempio l’Ametista, sempre della mia cartella colori). Un abbraccio Cristina 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*