Cambio casa, Cambio vita
5 luglio, 2017
30

L’ottava puntata della settima edizione di Cambio Casa, Cambio Vita!

Cliente
Marco è un grande appassionato di arte contemporanea; vive insieme alla compagna in un appartamento ristrutturato negli anni ’90.

Esigenze
Marco vuole valorizzare al massimo la sua collezione di opere d’arte, rinnovando la casa con spazi studiati ad hoc e scelte che la proiettino nel futuro.

Soluzioni
La casa deve cambiare aspetto e carattere: grazie a una riorganizzazione razionale degli spazi e all’inserimento di tecnologie di ultima generazione la renderemo attuale, funzionale e in sintonia con lo stile di vita e i gusti di chi la abita.
 
 

 

Il sopralluogo

Comincio il mio sopralluogo e noto che la cucina è già a vista, ma i mobili, gli infissi e le porte sono in legno color ciliegio piuttosto datato. Nel soggiorno c’è un po’ di confusione di stili e le opere d’arte si perdono sulle pareti. Nella zona notte, trovo un fastidioso e antiestetico gradino per entrare nella camera da letto, così pure per entrare nel bagno di servizio. La camera da letto padronale è poco spaziosa e appesantita da mobili ingombranti, mentre la seconda camera – siccome i figli di Marco vivono ormai altrove – sarà da ripensare completamente. Ci saranno molte demolizioni da mettere in cantiere…
 
 

 

Le richieste

Marco ama le nuove tecnologie, e ha delle richieste molto specifiche da farmi: per la sua casa desidera prima di tutto un sistema d’allarme e un impianto di aria condizionata canalizzata. Inoltre si aspetta leggerezza e linearità negli arredi, in modo da creare un “contenitore” idoneo alla messa in mostra della sua bellissima collezione d’arte. Concordiamo poi sull’esigenza di cambiare le porte – compresa quella d’ingresso, che sarà blindata e integrata nel sistema di allarme – e di mantenere gli infissi ma di riverniciarli, per armonizzarli con quello che sarà il nuovo aspetto dell’appartamento. Marco mi chiede anche parquet in tutta la casa, perché ama il legno… finalmente un cliente che non abbia timore di posizionarlo anche nei bagni!

Le proposte

Immagino subito che la cucina dovrà essere ancora più aperta sul soggiorno, sfruttando lo spazio del bagno padronale per darle maggior respiro. Nella vecchia camera da letto sarà realizzato un grande bagno padronale. Queste demolizioni mi permetteranno anche di creare una cabina armadio passante e di prevedere una stanza da letto padronale, sacrificando la cameretta che nessuno più utilizzava. Manterremo comunque un piccolo bagno di cortesia con una colonna per lavatrice e asciugatrice. Nel nuovo bagno padronale il box doccia sarà ampio, con doppio soffione, e piatto doccia realizzato su misura, reso speciale da un gioco di luci a effetto cromoterapia.


 

 
 
L’illuminazione studiata ad hoc sarà un elemento fondamentale per trasformare la casa in una sorta di galleria privata e stupire tutti gli ospiti. Scelgo per il living dei binari a incasso in cui inserire dei led calamitati (faretti che potranno facilmente essere spostati e riposizionati all’occorrenza) e una sospensione decorativa a nuvola, mentre per la cabina armadio opto per dei tagli di strip led a soffitto che proseguono anche a parete. Questa soluzione risulterà lineare e scenografica allo stesso tempo, davvero perfetta per la riuscita finale della ristrutturazione.
 
 

 

La domotica

Il sistema integrato che ho previsto per la casa di Marco comprende: la motorizzazione delle tapparelle, l’accessione-spegnimento e la regolazione dell’intensità dell’illuminazione, l’antifurto, il controllo dei carichi di consumo energetico della casa e il videocitofono. Tutto controllabile da remoto, gestibile anche tramite smartphone. Il futuro è già qui!

…e bianco sia!

Come sapete bene, io sono un amante dei colori, ma in questa occasione sono sceso a patti con Marco, e insieme abbiamo scelto di usare un bianco brillante per le pareti, per creare un ambiente neutro che in effetti darà grande risalto ai cromatismi delle opere d’arte esposte in tutta la casa. Laccature bianche anche per i mobili su misura e per la porta blindata a finitura pantografata, e bianco color cotone per i sanitari dei bagni, caratterizzati da un taglio minimal e squadrato. Sempre secondo questa logica, nella nuova cucina vincono le linee pulite ed essenziali esaltate da luci a led che ne seguono il profilo inferiore. Un tocco di colore a cui non rinuncio: le lenzuola blu abbinate al grande quadro appeso in camera da letto. Inoltre nel bagno padronale ho studiato alcuni dettagli in essenza che dialogano perfettamente con il parquet.

Gli spazi sono stati completamente riconfigurati per adattarsi alle esigenze del committente. Marco è entusiasta del risultato. Grazie al sistema domotico integrato, potrà programmare e ammirare vari scenari di luce per mettere in evidenza la sua amata collezione d’arte.
A mio parere questo progetto è stato all’altezza del finale di stagione… Voi siete d’accordo? Grazie di cuore per avermi seguito con tanto affetto anche in questo settimo anno, Vi abbraccio tutti!


 
 

Photo credits: Armando Moneta
Credits:
Azzurra (lavabo e piatto doccia bagno padronale e sanitari), Montenero53 (progetto illuminotecnico), BTicino (impianto elettrico, domotica e allarme), Mitsubishi Electric (impianto condizionamento), Covema Vernici (tinteggiature), Gardesa (porta di sicurezza), Daniel (rubinetteria), Novellini (box doccia), Ceramica Rondine (rivestimento in gres porcellanato bagno padronale), Essart (sistemi decorativi per tende), Colombo Design (maniglie), Marina C (biancheria per la casa), Arazi (tappeti), Arbolgallery (parquet), Valerio Gessate (render animato), S.A.I.E. (impresa), M77Gallery (galleria d’arte).

 
 
 

Cambio casa, Cambio vita
5 luglio, 2017

MOSTRA COMMENTI

(30 Commenti)

  • Nadia ha detto:

    Bellissimo progetto. E’ la casa dei miei sogni.. Io ho troppo legno di noce e ciliegio in casa e mi ha stancato….se potessi rifarei tutto bianco! Complimenti davvero.

  • clementina ha detto:

    Complimenti sempre Grande!!!!!!!!!

  • ANGELA ha detto:

    Buongiorno,
    bellissima rappresentazione del total white che io adoro!!
    E’ possibile sapere che tipo di vernice e che numero della cartella colori RAL COVEMA avete usato sia per il bianco luminoso dell’appartamento, sia per i mobili su misura ( bianco e grigio)?
    Vi ringrazio anticipatamente, se vorrete rispondermi.
    Cordiali saluti
    Angela

  • Daniele ha detto:

    Una vera figata…… dovremo rifare casa nostra ti manderò le foto del prima e più quelle del cambiamento, mi piacerebbe avere un tuo commento spassionato…….

  • nicoletta ha detto:

    Bellissimo tutto come al solito!
    Ti ho seguito in questa stagione e ti seguo da anni, ma sopratutto non vedo l’ora di vedere l’ottava stagione!!!!

    Una sola curiosità: il bianco “luminoso” di cui si parla è il MILK di Covema vernici?

    Ciao e grazie per portare bellezza e armonia in TV e nelle nostre case

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Con piacere Daniele! 🙂

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie mille Nadia! 🙂

  • Deborah ha detto:

    Bellissimo..adoro il total white..lo trovo molto chic..poi unito al tuo buon gusto e maestria…..

  • Paola ha detto:

    Bellissimo. Anche a me piace molto il colore ma vedendo questo sono rimasta stupita. Anch’io sto ristrutturando casa, quanto mi piacerebbe poter dare quel tocco in più che farebbe la differenza. E pensare che sono vicina a Lugano….quindi non troppo lontana…..
    Ho cercato il libro per avere qualche idea ma non l’ho trovato, peccato!!!!
    Complimenti Andrea, sei veramente forte!

  • marco d'antonio ha detto:

    Buonasera Andrea, siamo Marco e Annalisa da TOrino.
    Abbiamo guardato tutta la stagione 2017 e le repliche degli anni scorsi;volevamo farti i complimenti per le tue opere di ristrutturazione pazzesche!
    Stiamo cercando casa da comprare e sarebbe fantastico avere qualche tuo consiglio una volta acquistata!
    Con stima
    Marco e Annalisa
    Torino

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie mille Marco ed Annalisa sia da parte mia che da i miei ragazzi! Quando troverete casa, saprete dove trovarci! 🙂 Buona giornata e buona ricerca allora!
    Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie Paola! 🙂

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie Deborah! 🙂

  • Annelyse Fanecco ha detto:

    Semplicemente splendido!
    Un appartamento molto elegante e curato in ogni particolare.
    Complimenti Andrea!
    Non ho visto la puntata,ma il cliente sarà rimasto sicuramente molto soddisfatto.
    Ciao
    Buon we
    Annelyse

  • Andrea ha detto:

    Buona sera Andrea, come sempre trasformazioni fantastiche, ti seguo sempre e ogni volti mi lascia a bocca aperta per come riesci a ripensare gli spazi e renderli funzionali e belli. Vedo che però è scomparsa nelle planimetrie l’indicazione dei metri quadri che trovavo molto utile. Scelta o questione di privacy?

    ancora complimenti

    Andrea

  • Silvia ha detto:

    Una casa incredibilmente raffinata mi piace moltissimo il bianco lo preferisco in assoluto .
    È uno dei migliori progetti che ho visto e io vi seguo sempre !

  • Gian ha detto:

    Complimenti come sempre.
    Un’unica perplessità, mi sembra un po’ problematica la gestione (pulizia, riposizionamento…) degli strip led,
    Sbaglio?
    Buona estate!

    P.S.: aspetto l’autunno culinario.

  • max ha detto:

    Ciao Andrea
    Mi è piaciuta moltissimo la sospensione a forma di nuvola e vorrei gentilmente sapere di che marca è perchè la vorrei considerare per la mia nuova casa
    Grazie mille e cari saluti,
    Max

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie mille Silvia! 🙂
    Buona giornata!
    Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ciao omonimo Andrea, grazie per i complimenti 🙂 Ebbene sì, per questioni di privacy non possiamo mostrare le metrature degli appartamenti, così come i costi di ristrutturazione degli stessi 🙂
    Grazie ancora, buona giornata!
    Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie mille Annelyse… ma ora guarda la puntata però! 🙂
    Un abbraccio,
    Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    ciao Angela grazie per avermi scritto. Il bianco utilizzato ne “I collezionisti” è un bianco customizzato realizzato in cantiere per cui non ha un codice! Grazie dei complimenti e continua a seguirci, un saluto, Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    ciao Nicoletta, grazie per avermi scritto. Il bianco utilizzato ne “I collezionisti” è un bianco customizzato realizzato in cantiere per cui non ha un codice! Grazie dei complimenti e continua a seguirci, un saluto, Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    ciao Max! la lampada a sospensione è la Mr Magoo di Linea Light. Un caro saluto, Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Ciao Gian, grazie per i complimenti! i faretti magnetici riposizionabili si possono spolverare quando staccati, i led a fessura non accumulano molta polvere ma con un comune getto di aria (fredda) o un panno catturapolvere si puliscono senza troppa fatica. Un caro saluto, e arrivederci a novembre! Andrea

  • Francesca ha detto:

    Ciao Andrea, complimenti per i tutti tuoi progetti, sono sempre una ricca fonte di ispirazione per me!
    In questo caso ho visto che nel bagno dei committenti hai posizionato i sanitari sotto la finestra. Sto ristrutturando un appartamento e anche io, per problemi di spazio, devo ricorrere a questa scelta. Tuttavia, in molti mi hanno sconsigliato le cassette di scarico con altezza ridotta, poiché poco funzionali per via della scarsa pressione dell’acqua di scarico. Vorrei gentilmente avere un tuo parere al riguardo e sapere la ditta del sistema di scarico che è stato utilizzato in questo caso.
    Grazie e complimenti ancora.
    Un caro saluto
    Francesca

  • Gian ha detto:

    Scusa se ti chiedo ancora una cosa.
    Il fatto che non è stato utilizzato uno di quei sistemi di aggancio (non so come tecnicamente si chiamano), è stata una scelta progettuale o un’indicazione dei collezionisti?
    Buone vacanze!

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Grazie Clementina! 🙂

  • Andrea Castrignano ha detto:

    ciao Gian, anche questi piccoli particolari li decidiamo insieme, io e il mio staff con i clienti. In generale questo committente aveva già le idee chiare su come esporre le opere, e la mia collaboratrice Serena ha lavorato con lui a quattro mani per valorizzare i pezzi d’arte senza che ci fossero ‘disturbi’ visivi a rompere l’armonia dell’allestimento. Un caro saluto, Andrea

  • Andrea Castrignano ha detto:

    Cara Francesca, in questo caso è stata utilizzata una cassetta di scarico della GEBERIT di dimensioni standard, normali, posizionata più in basso rispetto a un’installazione standard con pulsante dall’alto. I clienti non hanno riscontrato problemi di pressione dell’acqua di scarico. In ogni caso, ti consigliamo di farti seguire da un idraulico esperto che ti assicuri la realizzazione ottimale dell’impianto. Un saluto e continua a seguirci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Guarda i prodotti utilizzati