Cambio Casa, Cambio Vita!
14 Giugno, 2019
0

 

La quinta puntata della nona edizione di Cambio Casa, Cambio Vita!

Cliente

Paola, la mia nuova cliente, ha uno sguardo attento e pronto a non farsi scappare le buone occasioni. Del resto non c’è da stupirsi: è un’agente immobiliare e sa quando si trova davanti a una casa da non perdere. Per questo ha acquistato un meraviglioso appartamento storico al centro di Como. Dato che era troppo grande, però, ha deciso di coinvolgere anche la sua amica Simona, con la quale dividerà lo spazio. Io le aiuterò a dividerlo in due zone e ad arredarlo a seconda dei loro gusti e delle loro necessità. Per ora mi dedicherò alla parte più grande, quella di Paola. Iniziamo!

 –
Esigenze

L’immobile verrà diviso in due diversi appartamenti. Il desiderio di Paola è quello di mantenere quanto più possibile uno stile classico, senza però rinunciare ad alcune comodità moderne e tecnologiche. Nessun problema: sono pronto ad accontentarla. Sto già immaginando alcune soluzioni che possano fare al caso suo…


Soluzioni

Bisogna intervenire in modo importante su tutto l’appartamento, andando a ridisegnare gli spazi e donando a ogni ambiente una nuova personalità. Per la tinteggiatura voglio consigliare a Paola di accostare colori tenui per pareti e dettagli della casa, così da richiamare il grande affresco sul soffitto del living. Per impreziosire il locale, propongo di dipingere il decoro degli imbotti delle finestre come le pareti e di ripristinare la tinta color oro delle modanature. Infine, per dare un effetto di maggior ampiezza, suggerirò a Paola di utilizzare delle porte rasomuro, tinteggiate anch’esse con la stessa tonalità delle pareti, in modo da rendere l’ambiente uniforme. 

Il sopralluogo

Il pavimento presenta dei cedimenti, per questo deve essere smantellato e sostituito con una superficie piana e più resistente. Nella zona della cucina andremo a ribassare il soffitto coprendo l’affresco non originale, così da permettere il passaggio dell’aria attraverso i canali dell’impianto di condizionamento. 

Le proposte

Per prima cosa a cui ho rivolto la mia attenzione è stata all’affresco, un elemento che desidero assolutamente conservare, perché rende la casa di Paola davvero unica. Chiamerò un esperto restauratore affinché si occupi di mantenerlo intatto.

La seconda proposta riguarda la pavimentazione. Per la casa di Paola ho pensato di ricorrere a un gres porcellanato effetto marmo. Si tratta di un ottimo compromesso tra estetica e funzionalità: è un materiale molto pratico da pulire e, allo stesso tempo, dona eleganza agli ambienti. Ho deciso di utilizzarlo non solo per i pavimenti, ma anche per le pareti del bagno e delle zone comuni, come il corridoio da cui si potrà accedere alle due unità abitative. 

Per la camera da letto, invece, ho optato per una soluzione alternativa…

La camera da letto

Per creare un ambiente caldo e accogliente, in camera da letto ho scelto di utilizzare un parquet. Ma non è tutto: dato che la stanza di Paola presenta un perimetro irregolare,  ho pensato di collocare dei quadrotti con una fantasia asimmetrica, per poi completare lungo tutto il perimetro con una cornice formata da listelli. Con questa soluzione si ha la sensazione che la stanza abbia acquisito una sua regolarità. Un’altra proposta riguarda l’armadio: vorrei farlo laccato opaco e tinteggiarlo seguendo lo stesso colore delle pareti e della porta, in questo modo la stanza sembrerà più ampia e spaziosa. 

Il wallpaper

Sempre in camera da letto, ho dato un tocco di originalità con una carta da parati che richiamasse i colori dell’arredamento, posizionata dietro la testata del letto fino a ricoprire il soffitto. Anche la fantasia si confà perfettamente all’ambiente, con un disegno raffinato e molto particolare.

Insomma, quando ho visto questo wallpaper, mi è piaciuto così tanto che mi sono detto: perché non collocarlo anche nella zona living? Mi è sembrato un modo magnifico per far dialogare i due spazi e per creare armonia in tutta la casa. 

Così ho disposto che venisse sistemato anche nell’open space di Paola, ma con un piccolo cambiamento: ho fatto customizzare la carta da parati con una texture fresata, affinché i listelli disegnati sulla carta richiamassero la fresatura della cucina e i listelli del mobile tv.

La cucina

Uno dei pezzi forti dell’appartamento di Paola sarà la cucina. Dato che ho a che fare con un ambiente unico, devo riuscire a creare una zona cottura che non stoni con il resto dell’arredamento del locale. Per questo ho pensato a una cucina con quattro ante a scomparsa fresate. Così verrà a crearsi una continuità con il particolare mobile tv della zona living e inoltre l’open space sarà sempre ordinato. Per il top suggerisco di richiamare i toni neutri e caldi dell’ambiente e, dato che lo stile della casa è molto ricercato, collocherei un tavolo in prezioso marmo, con venature che riprendono quelle del pavimento e alcune tonalità dell’affresco.

Diamo ora a tutto un po’ di luce. Ho pensato si sistemare tre lampade a sospensione di forma sferica proprio dove verrà posizionato il tavolo della cucina, mentre nella zona living farò collocare lampade da terra e da appoggio, così da rendere luminoso tutto l’ambiente.

Il bagno

Alla fine mi dedico alla zona bagno. Qui, come nel resto della casa, ho collocato il grès calacatta sulle pareti e sul soffitto. L’aspetto che si ottiene è di pura eleganza. E ora veniamo alle cose importanti: so che per Paola è fondamentale riposarsi e godersi dei momenti di relax, per questo ho fatto collocare un comodissimo box doccia, così da non occupare ulteriore spazio dato le dimensioni non troppo generose del locale. Il box è realizzato in vetro trasparente e con anta scorrevole, mentre nel soffitto ho fatto collocare un grande soffione incassato che creerà una rilassante cascata d’acqua: Paola crederà di essere davvero in una SPA!

Anche tutto il resto è stato curato nei minimi particolari: dalle rubinetterie, che riprendono la finitura acciaio del box doccia, ai sanitari sospesi: belli da vedere dal punto di vista estetico, ma anche pratici per la pulizia del bagno. Il dettaglio finale è il mobile del bagno, che richiamerà le tonalità beige delle pareti. In questo modo ogni elemento della casa e dell’arredo sarà in sintonia, donando all’ambiente un effetto di grande finezza ed eleganza. 

 

 

 

Photo credits: Armando Moneta

Credits: Maiullari (cucina), Itlas (paequet), London Art (wallpaper), Florim (rivestimenti ceramici), Bertolotto (porte interne), Sonos (audio), Mgs (tavolo), Brochier (cuscini), Fazzini (lenzuola), Novellini (box doccia), Easydom (domotica), Duravit (sanitari e piatto doccia), Colombo design (maniglie), Covema (vernici).

Cambio Casa, Cambio Vita!
14 Giugno, 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Guarda i prodotti utilizzati