arte&co.
22 novembre, 2018
0

Slide background

Cari amici,

 

Una delle mie forme d’arte preferite è la scultura!

Con l’aiuto di Serena, nei miei progetti penso sempre ad uno spazio dedicato dove collocare un oggetto artistico tridimensionale. La scultura, infatti, per sua natura si mette in forte relazione con lo spazio, ne modifica la percezione e, se ben posizionata, valorizza gli ambienti.

 

Il progetto “I Collezionisti”

Un elemento fondamentale per il posizionamento delle sculture è l’illuminazione: che sia naturale o artificiale deve tenere presente dell’interazione con il materiale di cui è composta l’opera, cercando, con un colore di luce adeguata, di valorizzarne la bellezza delle lavorazioni di superficie e delle patinature. La forma dell’opera creerà ombre e proiezioni che possono cambiare a seconda dei momenti della giornata o dello scenario luminoso che si sceglie.

The Bounty Killart

Daniele Nitti Sotres

In base alla misura della scultura occorre pensare ad un appoggio, un basamento di altezza adeguata (o una mensola o un arredo) che ne consenta una visione corretta. Un consiglio è quello di osservare l’opera anche da lontano, da diverse angolazioni e punti vista per rendersi bene conto se l’oggetto è in armonia con lo spazio e le prospettive.

Infine, se ci sono bambini che scorrazzano per casa, attenzione ad elementi appuntiti o posizionamenti non sicuri che potrebbero risultare pericolosi.

Il progetto “Total White”

Rudy Pulcinelli

Alla prossima!
 

arte&co.
22 novembre, 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*