Interior project
12 giugno, 2015
47

COVER
 
sky10 La percezione del colore è molto soggettiva. Non dipende solo dalla vista, ma anche dai ricordi che anima e dalle sensazioni che suscita. I colori non sono belli o brutti in assoluto, ma si pongono in stretta correlazione con le tue preferenze e i tuoi gusti in un determinato momento della tua vita.
 
 
smile1 Il modo migliore per scegliere una soluzione cromatica è capire come alcuni colori influiscono sul tuo umore.
 
 
purchase1 Fai un elenco dei colori preferisci e di quelli che non ti piacciono affatto. Questo è un modo divertente per capire quali di loro ti evocano emozioni positive o negative.
 
 
slideshare Se hai un compagno o una compagna con cui condividere la scelta dei colori, confronta il tuo elenco con il suo e cerca un compromesso. Quando avrete scoperto i colori che piacciono a entrambi, verifica se stanno bene insieme. Parti dal colore più neutro, sul quale è più facile accordarsi e che sarà la base per la vostra casa. Dopo, distribuite con imparzialità ed equilibrio la vostra comune “palette” cromatica, ossia la vostra tavolozza.
 
 
businessman7 E se proprio non riuscite a mettervi d’accordo, rivolgetevi a un esperto di colori che riuscirà a dirimere le vostre controversie trovando anche la soluzione migliore per l’appartamento.
 
 

Interior project
12 giugno, 2015

MOSTRA COMMENTI

(47 Commenti)

  • maria pia ha detto:

    Ciao Andrea,
    È vero che il colore è soggettivo però gli accostamenti sono fondamentali .
    Io ho ingresso a vista con una porzione di corridoio con affaccio soggiorno.
    Adesso i colori sono canapa soggiorno e ingresso e corridoio rosso ciliegia con abbassamento di volta stesso colore dell ingresso .
    Vorrei cambiare colore sono stanca del rosso mi cinsigli le modanature mi potete dare un idea ?

  • Diana ha detto:

    Devo mettere il parquet in tutto l’appartamento ma non riesco a decidere su due colori.. Uno molto chiaro con venature sul grigio l’altro l’opposto. Pareti bianche tranne due grigio chiaro, cucina lago in vetro bianca, Tortora è grigio chiaro … Aiuto vi prego !!!

  • Marinella ha detto:

    Ho bisognooooooo di voi……..aiuto anche la mia casa è un disastro…..

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Diana,
    rimani su un pavimento chiaro, perfetto se con venature grigie che riprendono le nuance della tua cucina! Don’t panic!!! 😉 Un abbraccio, Andrea

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Maria Pia,
    avendo scelto un rosso ciliegia, osare con i colori non ti spaventa proprio, brava! Visto che ora vuoi cambiare, perché non scegli il mio mitico blu balena? Con il canapa del soggiorno starebbe benissimo! Che ne dici? Un abbraccio! Andrea

  • andrea castrignano ha detto:

    Ciao Marinella,
    manda una mail a info@studiocastrignano.it e vediamo come possiamo esserti di aiuto 😉
    Andrea

  • patrizia scorziello ha detto:

    ciao andrea,
    abbiamo appena comprato casa e non so proprio che colori usare! per esempio nella sala doppia , vorrei valorizzare le pareti dove metterò il mobile moderno per la tv, color venghè, e il buffet, dello stesso colore. le pareti sono continue e nela sala c’è anche l’ingresso. cosa mi consigli? la stanza è molto grande e ha l’affaccio della cucina e della corridoio che porta nella zona notte. Ti ringrazio anticipatamente.
    Patrizia Scorziello

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Patrizia,
    dovendo tu scegliere un colore che andrà a coprire un’ampia parte della tua casa, ti consiglio di stare su colori delicati. Magari un grigio chiaro, un tortora tenue o un beige, colori caldi che ben si sposano con il wengé del mobile tv. Osa con colori più decisi negli accessori, come cuscini, quadri, tappeti, vasi, per dare un tocco di personalità all’ambiente.
    Ti mando un caro saluto, a presto. Andrea

  • Lilli Ciulla ha detto:

    Ciao Andrea,vorrei un consiglio su che colore dipingere le pareti della camera da letto i mobili sono bianchi e il letto verde.
    Grazie

  • Anna ha detto:

    Ciao Andrea,
    Mi sono appena trasferita in un nuovo appartamento già arredato di cucina… La cucina è blu cobalto e noce chiaro… Non so proprio di che colore fare le pareti, temo che un colore troppo acceso possa fare troppo contrasto, inizialmente mi sarebbe piaciuto fare due pareti di colori diversi.. Si può fare o viene un arcobaleno di colori? Hai qualche consiglio? Grazie mille!!!! 🙂 Anna

  • andrea castrignano ha detto:

    Carissima Lilli,
    se ti va di osare con colori decisi, ti consiglio un grigio-fango, che si sposa benissimo con il verde del tuo letto e il candore dei tuoi mobili. Se vuoi rimanere su nuance delicate invece, potresti rimanere su una tonalità di verde quasi accennato, un menta leggero che possa abbinarsi al bianco degli arredi.
    Che ne pensi? Un abbraccio, Andrea

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Anna,
    avendo la finitura della cucina di un colore già così deciso, ti consiglierei di rimanere su toni delicati per la parete. Eviterei il doppio colore, ma se vuoi osare, ti consiglierei piuttosto di optare per una carta da parati, magari divertente… sul mio blog a questo link puoi farti qualche idea http://andreacastrignano.it/prodotti/it/22-rivestimenti.
    Che ne pensi? Spero di averti tolto qualche dubbio! Ti mando un caro saluto, a presto! Andrea

  • marica ha detto:

    Gentile Andrea nel complimentarmi per la passione che si coglie nel suo lavoro, con sempre un tocco originale nei suoi progetti, avrei bisogno di un consiglio per dipingere la parete dietro la camera da letto. La stanza ha un letto cantori in ferro battuto foglia argento e mobili color bianco/panna.
    Un caro saluto e grazie, Marica

  • Lilli Ciulla ha detto:

    Grazie mille,sei stato gentilissimo.

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Marica,
    ti ringrazio per le tue belle parole, mi riempie di gioia sapere che la passione che metto in ogni mio progetto venga colta dal pubblico, questo per me è fondamentale! Tornando alla tua richiesta, avendo l’argento sul letto e il bianco/panna sui mobili, per la tua parete vedrei bene un grigio chiaro, caldo, che può abbinarsi perfettamente al mood della tua stanza. Avendo già un letto decorato non oserei troppo con i colori. Ma se non vuoi rinunciare a un tocco più deciso, puoi scegliere un quadro ricco di tinte forti, che ti darà quel guizzo in più al normcore della stanza. Fammi sapere cosa sceglierai, intanto ti abbraccio caramente. A presto 🙂 Andrea

  • Anna Maria ha detto:

    Caro Andrea, da anni ti seguo e con te ho sempre pensato che arredare casa fosse la cosa più bella di questo mondo, ma adesso che devo arredare il mio appartamento mi sento male e per questo motivo chiedo a te delle indicazioni. Mi ritrovo con una cucina stretta e lunga mentre sul lato più corto una grande finestra. Siamo partiti con l idea di una cucina bianca e nera (colonne e base nera, parte superiore bianca), ma con il passare dei giorni ho pensato che il nero potesse stancarmi… Pensi che l’alternativa ardesia sia una buona ipotesi oppure la mia idea è sbagliata? (ti comunico che le piastrelle a muro in cucina sono grigie). Inoltre, che colori utilizzeresti nelle altre stanze pensando alla presenza di un gress porcellanato chiaro nella zona giorno e scuro nell’altra? Ti ringrazio anticipatamente…Anna

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Annamaria,
    prima di tutto vorrei tranquillizzarti e dirti che nonostante il grande impegno che una ristrutturazione richieda, la gioia e la soddisfazione del risultato finale ripagano di tutte le fatiche, te lo posso assicurare! Detto questo, se non sei convinta della finitura nera per le basi della cucina, ti consiglio piuttosto un grigio, magari di un tono più scuro rispetto alla nuance delle piastrelle. Così l’impatto è meno deciso rispetto al nero e il rischio di stancarti lo archiviamo. Per quanto riguarda le altre stanze, in quella con grès chiaro puoi sbizzarrirti con colori decisi, come il blu (balena, come ben saprai è il mio preferito), che insieme al verde è tra i colori più di tendenza, mentre in quella con grès scuro, opta per palette delicate, magari gioca sulla scala dei grigi o dei beige. Cosa ne pensi? Fammi sapere come procedono i lavori, intanto ti mando un caro saluto sperando di averti risolto qualche dubbio!
    Un caro saluto e a presto 😉 Andrea

  • Anna Maria ha detto:

    Caro Andrea, ti ringrazio per tutti i suggerimenti. Credo che con le tue indicazioni il dubbio cucina l’abbiamo risolto. Ti aggiornerò sicuramente sugli sviluppi della casa. Intanto continuo a prendere spunti da tutti i tuoi lavori… compresi i libri. Grazie ancora! 🙂 Anna

  • Fausto Zocchi ha detto:

    Buonasera Andrea, seguito sempre con moltissimo piacere e interesse le tue rubriche. Tra poco sarò coinvolto nei lavori di ristrutturazione dell’appartamento di mio figlio e della sua ragazza che hanno recentemente acquistato a Milano vicino alla darsena. In fase di attuazione ti chiederò qualche consiglio acquisendo il merito delle tue sempre splendide idee. Ma adesso vorrei chiederti un consiglio su come inbiancare la mia zona pranzo e sala avendo mobili noce nazionale, divano e poltrone in pelle nera e x rimanere in tonalità …pavimento in ceramica marrone. Finora x non sbagliare ho sempre fatto pareti bianche e una beige, x dare un po di colori ho utilizzato, accessori, cuscini e molti quadri. Per cambiare e dare un po di colore cosa mi consigli.

  • andrea castrignano ha detto:

    Caro Fausto,
    che piacere sapere che affidarti a me è per te una garanzia, ne sono onorato! Per il colore delle pareti della tua zona pranzo, ti consiglierei le tonalità del grigio, dal più chiaro al tortora, che mi sono subito immaginato abbinato al tuo divano e ai tuoi mobili! Una soluzione discreta ma di grande raffinatezza, posso assicurartelo! Aspetto allora le richieste per la casa del figlio 🙂 intanto, un caro saluto e a presto! Andrea

  • Francesca ha detto:

    Carissimo Andrea, ogni volta devo complimentarmi per i tuoi lavori, riesci a trasmettermi la passione e l’entusiasmo che sta dietro ogni progetto. Sono alle prese con lavori di strutturazione di casa (installazione impianto di condizionamento, bagno, porta scorrevole scrigno essential in vetro acidato leggermente bronzeo tra zona giorno e zona notte). La crisi è arrivata nel momento della scelta del colore da dare alle pareti della zona giorno. E serve un pronto soccorso dal “mago del colore”. Si tratta di un ingresso con soffitto ribassato con faretti ad incasso che da direttamente su un’ampia zona giorno. Il pavimento é un gres sui toni del rosa intervallato da un gioco di piastrelle un po’ più piccole rosa più scure, il soffitto, essendo ultimi piano mansardato, ha varie pendenze e angolazioni. Oggi il soffitto e bianco mentre le pareti sono rosa pallidissimo. La zona pranzo e arredata con un tavolo antico e un mobile sempre antico che corre lungo la parete, mentre nella zona living c’e un divano angolare beige. In ingresso c’e un armadiatura tutta altezza bianca ad angolo.
    Ti ringrazio per essere una fabbrica di idee e per distinguerti sempre per il buon gusto in ogni tuo progetto.
    Cordialità
    Francesca

  • andrea castrignano ha detto:

    Carissima Francesca,
    premesso che le tue parole mi fanno molto piacere (e un po’ arrossire 🙂 ),
    mentre leggevo la descrizione della tua casa, ho visualizzato lo spazio avendo come visione istintiva il colore beige corda delicatissimo come tono predominante. Bellissimo se pensato in abbinamento al rosa del pavimento. Un effetto iper chic! Che ne pensi? Un tortora pallido o un beige caldo che possa scaldarti ulteriormente l’ambiente. A mio parere non potresti realizzare mix più raffinato di questo, che ne pensi? Un abbraccio, Andrea

  • Laura ha detto:

    Carissimo Andrea, apprezzo molto le tue rubriche.. Volevo dipingere una parete del soggiorno e un mobiletto porta TV con il tuo mitico blu balena.. Mi sapresti indicare il codice corrispondente baldini tecnicolor e ncs..
    Grazie in anticipo
    Cari saluti
    Laura

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Laura, certamente!
    Il codice relativo al colore è SIKKENS S0 05 65.
    Un caro saluto! Andrea

  • Annamaria ha detto:

    La mia cucina è ciliegio naturale i pensili e panna sotto con ante a telaio. Che colore x le pareti? Sarei felicissima di avere un suo consiglio.

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Annamaria,
    sono diverse le nuance che potrebbero ben abbinarsi ai colori e alle finiture della tua cucina. Io ti consiglierei una palette delicata e calda, magari sui toni del grigio (il mio amato grigio) o del tortora. Riesco a visualizzare un risultato molto raffinato 😉 Che ne pensi? Fammi sapere cosa sceglierai e tienimi
    aggiornato sugli sviluppi. Un carissimo saluto e a presto! Andrea

  • Annamaria ha detto:

    Grazieeee x i consigli! Il tortora mi piace molto e lo utilizzeremo. Mi rimane un dubbio: che colore scegliere x gli accessori ?tipo i cuscini etc. Poi Impazzisco per il frigorifero colorato e un po’ vintage. Avevo dimenticato di dire che adoro i colori forti che danno un tocco di allegria! Grazie ancora se mi regalerà una sua preziosissima risposta! Saluti e baci dalla Sicilia 😉

  • andrea castrignano ha detto:

    Carissima Annamaria,
    rieccoci! Sono felice che seguirai il suggerimento del color tortora, ottima mossa 😉 Per il colore degli accessori… Ecco arrivato il tuo momento: sbizzarrisciti! Se ami i colori decisi e accesi, è questa l’occasione di utilizzarli al meglio e declinarli tra gli accessori che spargerai per tutta casa! Il risultato sarà uno spazio coerente dai toni delicati e puliti ma nello stesso tempo dall’attitudine decisissima grazie alle nuance forti che sceglierai per i piccoli accessori! Spero di averti sollevata da questo ultimo dubbio! Un carissimo saluto e a presto! Un abbraccio, Andrea

  • Elisa ha detto:

    Ciao Andrea
    Ormai sarai abituato ma come non farti i complimenti per il tuo lavoro, mai banale e sempre intrigante?!? Approfitto per una domanda: sto mettendo una scaffalatura/libreria a tutta lunghezza (sidewall orizzontale di Porro) sulla parete del soggiorno dipinta con sikkens W0.05.65. Stavo valutando di utilizzare lo stesso colore della parete per la libreria, al fine di far risaltare oggetti chiari all’interno (libri, soprammobili bianchi Etc; anche il resto della stanza è’ chiaro).
    Che ne dici di questo effetto tono su tono ? Mi indicheresti il codice ncs corrispondente o vicino al sikkens della parete da poter usare per la libreria? Grazie mille davvero! Un caro saluto Elisa

  • Marica ha detto:

    Buongiorno Andrea,
    Abbiamo provato a seguire il suo consiglio sulla scelta dei colori ma niente da fare, ci siamo persi nelle migliaia di sfumature!
    Stiamo arredando la nostra prima casa, abbiamo scelto una parete attrezzata con mobili grigio fumo e legno,con venature naturali. Avevamo pensato di scegliere un grigio chiaro ma ci sembra troppo freddo, perciò ora abbiamo optato per un colore che va più sul beige/tortora,ma non vorremmo sbagliare, perché non vorrei avere il giallo come colore finale. Lei cosa ne pensa? L’ambiente non è molto ampio,è un sotto tetto.
    PS potrebbe scrivermi i corrispondente codice ncs?
    La ringrazio in anticipo!☺

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Elisa,
    a riguardo ho davvero poche perplessità e con decisione ti consiglierei sicuramente la sidewall bianca, sia perché in questo modo i libri risalteranno comunque e poi perché se un giorno dovresti stufarti del color sabbia delle pareti dovresti cambiare anche la libreria. Detto questo, purtroppo non ho la cartella Sikkens per paragonarla alla NCS, mi dispiace. Un abbraccio Elisa, a presto. Andrea

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Marica,
    io penso che opterei senza dubbi sul color sabbia, che non vita per niente al giallo. Ti suggerisco questi due codici colore: 1) ncs S1502Y50R 2) ncs S1502Y per fare delle prove sulle pareti. Studiateli, pensaci qualche giorno e poi decidi. Che ne pensi? Un caro saluto Marica e a presto. Andrea

  • Fausto Zocchi ha detto:

    Buonasera Andrea,
    Qualche mese fa ho ricevuto e messo in pratica dei suoi ottimi consigli per la mia abit azione. Ora come le avevo anticipato, mio figlio e la sua fidanzata hanno acquistato un appartamento a Milano in zona darsena e vorrei chiederle qualche consiglio per questo appartamento in fase di ristrutturazione. All’ingresso è presente una rientranza di cm 260 x 320 x 50 ( l x h x p ) e vorrebbero ricavarne un armadio, come si potrebbe strutturare ? Per lo studio/seconda camera hanno pensato ad una separazione dalla zona living con due porte scorrevoli , al fine di rendere lo spazio parte attiva della zona giorno più ampia e con la possibilità di renderla all’ occorenza indipendente e isolata. Ultimo consiglio anche se ne avrei molti altri, hanno pensato di posare un parquet in rovere spazzolato a spina di pesce , mentre nei bagni e in cucina delle cementine leggermente colorate 20×20 , cosa ne pensa dei materiali ? Puo indicare qualche alternativa ? Grazie mille per la disponibilità e per i suggerimenti. Fausto

  • Fausto Zocchi ha detto:

    Scusi Andrea non mi ero accorto che le mail venivano inoltrate, cancelli i doppioni. Grazie Fausto

  • andrea castrignano ha detto:

    Carissimo Fausto,
    complimenti per la scelta dei rivestimenti! Coraggiosi e decisamente originali, BRAVO! All’ingresso posizionerei un mobile cappotti dove celare contatori, scope e detersivi, accessori che non si sa mai dove mettere. Come fosse un vero e proprio “vano tecnico”. Per quanto riguarda le porte scorrevoli, ti consiglierei il vetro, senza dubbio molto più indicato. Che ne dici? Ti mando un caro saluto Fausto, grazie e a presto. Andrea

  • Ilaria ha detto:

    Ciao Andrea, innanzitutto complimenti, i tuoi lavori mi stupiscono sempre! Ti scrivo perché vorrei un consiglio sul colore delle pareti del piccolo bilocale che sto risistemando. Nel bagno metterò delle piastrelle Marazzi Sand per il pavimento e le Folk bianco per il rivestimento fino a 140cm, come potrei fare il resto delle pareti fino al soffitto di 320 cm? L’angolo cottura prevede invece una cucina bicolore bianco lucido per la parte alta e grigio chiaro per la parte bassa, anche il divano sarà grigio chiaro e pensavo al bianco per i mobili del salotto e tavolo, di che colore potrei fare le pareti? Angolo cottura, piccolo soggiorno e piccolo corridoio in ingresso rimangono un ambiente unico. Mi piacerebbe risultasse un ambiente luminoso e soft, ma non troppo freddo. Ti ringrazio in anticipo per i consigli che vorrai darmi e se puoi anche i codici NCS dei colori suggeriti. Grazie mille!!

  • andrea castrignano ha detto:

    Grazie mille, le tue parole mi fanno davvero piacere! Per i colori della tua casa ti consiglierei pareti color sabbia così da riprendere il pavimento. Qualsiasi colore per le pareti della zona giorno, ma ti consiglierei di rimanere sempre su delle tonalità poco sature. Quest’anno tra le nuance di tendenza c’è il verde salvia, il latte e menta o l’azzurro carta da zucchero, e potresti tenerli in considerazione. Se poi tra qualche anno ti stanchi, puoi ridipingere tanto i tuoi mobili si abbinano facilmente a tutto. Qui i codici colore:
    Ncs salvia: S 3005 G80Y, Ncs azzurrino: S 2005 B20G, ncs latte e menta: S 2005 G20Y. Ti mando un caro saluto e a presto. Andrea

  • Cinzia ha detto:

    Buongiorno Andrea, volevo chiederti un parere: ho fatto un acquisto che non mi ha mai convinto del tutto, ovvero delle porte color rovere sbiancato. Una volta montate mi sono resa conto che non si adattavano all’ambiente circostante. Non riesco a trovare un colore per le pareti che mi permetta di entrare in casa ed esserne soddisfatta, così che possa sentirmi a mio agio anche con gli ospiti. Ho un pavimento in parquet in rovere antico che non mi dispiace. Ti ringrazio in anticipo e conto su una tua risposta. Grazie,
    Cinzia

  • Paola ha detto:

    Caro Andrea, ti seguiamo da un pò e ci ha sempre colpito come, anche con piccoli accorgimenti, riesci a trasformare gli ambienti. Ora avremmo bisogno di un tuo consiglio! Io e il mio ragazzo abbiamo appena comprato casa e siamo alle prese con la ristrutturazione. Abbiamo deciso di fare una cabina armadio in camera da letto, che di conseguenza si è un pò rimpicciolita (ca. 3.9 mt x 3,8 mt). Il letto è in pelle bianca, il pavimento in gres effetto rovere chiaro, la porta della cabina armadio è a specchio e il binario della porta acciaio (si trova al lato del letto). Vorremmo dare un pò di carattere alla stanza con una carta da parati oppure con un colore nella parete della testata del letto, temiamo però che possa rimpicciolirla ancora. Il resto della casa è sui toni del capuccino e marrone. Cosa ci consigli? Grazie infinite, Paola e Marco

  • andrea castrignano ha detto:

    Ciao Cinzia, ti consiglio un bel grigio, che accostato ad un rovere riesce a renderlo molto moderno! Che ne pensi? Fammi sapere cos’avrai deciso e buona giornata! Andrea

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Paola,
    che piacere sapere che mi seguite sempre, non sai che gioia e quanta soddisfazione! Per la tua camera da letto, una bella carta da parati magari con stampa maxi righe potrebbe essere l’ideale per dare più carattere alla testata. Oppure puoi optare su rivestimenti realizzati su misura, di un materiale che ti piace particolarmente magari. Ma con il colore stai certa di andare sul sicuro! E io andrei sul sicuro 🙂 Un abbraccio. Andrea

  • Natascia ha detto:

    Ciao Andrea,
    Complimenti per la trasmissione, sono anni che ti seguo e la passione che metti in quello che fai viene fuori in ogni puntata sempre di più si vede che fai un lavoro che ti appassiona d’altra parte “fai quello che ami e non lavorerei mai un giorno della tua vita” sei strepitoso. Ti scrivo anche per chiederti un consiglio, ho un ambiente tipo la casa di Stefano ed Erika sesta puntata ma la porta a vetro chiude la sala non la cucina in pratica entrando dalla porta d’ingresso entri in cucina ma la porta è sempre aperta e quindi forma un ambiente unico. In sala ed in cucina ho 2 pareti rispettivamente Zen e bamboo di Giorgio Graesan con tonalità Tortora cosa mi consigli per le altre pareti ,magari mi daresti anche i codici colore e siccome devo cambiare la cucina mi consiglieresti di che colore farla, il pavimento è un rosa che va nel beige (non so cosa mi sia venuto in mente quando l’ho scelto) ed anche il colore delle piastrelle da mettere dietro, mi piacerebbe anche una carta da parati un Po particolare ma ho paura che risulti non facile da pulire ed essendoci il fornello davanti anche unpo pericolasa, ti prego aiutami tu che sei il mago del restyling. Spero di incontrarti presto magari per ristrutturare il bagno (adesso Vado a comprare un gratta e Vinci non si sa mai

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Natascia, 
    certo! Ti aiuto volentieri ma ti chiedo di scrivere tutte le informazioni alla mia mail info@studiocastrignano.it, insieme alle foto della tua casa. In questo modo potrò darti la mia visione ragionata e garantirti consigli più puntuali! Ti mando un caro saluto intanto! Andrea 

  • Hosting ha detto:

    Grazie alla somiglianza dei propri colori naturali con quelli delle stagioni , infatti si puo individuare il colore di capelli piu adatto a se.

  • antonella ha detto:

    buonasera Andrea complimenti per il suo sito davvero molto interessante e anche io voglio farle qlc domanda. io e mio marito abbiamo acquistato la nostra prima casa, piccola ma carina con terrazzo molto luminoso, siamo indecisi su quali colori usare nel salottino, 4×4 in una parete c’è il camino e l’ingresso in cucina e in quella affianco la porta finestra, vorremmo renderla luminosa . mio marito opta per le tonalità del tortora io invece ho paura che poi risulti un ambiente freddo. cosa fare? grazie mille

  • andrea castrignano ha detto:

    Ciao cara Antonella, per avere un’idea più precisa dei colori e dello stile della tua casa, ti va di mandarmi qualche foto e le tue richieste alla mia mail info@studiocastrignano.it? In questo modo potrò seguirti con più puntualità 😉 Un carissimo saluto, a presto. Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*