arte&co.
23 maggio, 2016
0

Slide background
Slide background

Vi presento gli artisti della seconda puntata di Cambio Casa, Cambio Vita

L’arte della seconda puntata altro non è se non una selezione di artisti contemporanei che hanno forti legami con l’arte pop e che con la forza di immagini dirompenti si sono integrati e hanno interpretato uno spazio connotato nel mood degli anni ’50 americani: vi presento Lorenzo Crivellaro, Mimmo Rotella e Livia Romilde Vaccaro. Ps: I richiami al cinema e alla cartellonistica pubblicitaria degli anni passati ci conducono in un tuffo nel passato a tutto colore!
 

Lorenzo Crivellaro

“La mia pittura è un ricordo, la rappresentazione di un momento, un passato di frammenti di vita. L’esigenza di ripercorrere momenti felici, di riappropriarsi delle certezze e le sicurezze del passato, dell’infanzia e dell’adolescenza. Da questi sentimenti sono nate tele intonacate e scrostate dal tempo che riproducono immagini pop del passato mentre il colore prende vita rifacendosi ad un popolar più contemporaneo, miscelandosi tra prodotti commerciali e personaggi icone.” La passione per la cultura pop fa di Lorenzo Crivellaro un interprete estremamente intelligente che ha saputo rielaborare con una tecnica personale e attraente l’eredità della lezione di Andy Warhol. Senza stravolgerne i contenuti né cadere nella trappola del puro citazionismo, Crivellaro riprende alcuni lavori di famosi cartellonisti italiani, immagini legate al mondo pubblicitario, facilmente riconoscibili, che acquistano una valenza contemporanea con composizioni ardite come fossero inquadrature cinematografiche; nascono così opere come Heinz tomato (tributo a A.W.) e Martini Royale collocate in puntata. Un mix perfetto di contenuti e figurazione che in questo progetto non poteva mancare.
 
 
COVERCRIVELLARO
Lorenzo Crivellaro – Heinz tomato (tributo a A.W.) 2015 tecnica mista su tela – cm 100 x 120 ; Martini Royale 2015 tecnica mista su tela – cm 100 x 70
 
 

Mimmo Rotella

Mimmo Rotella è stato un artista da sempre molto riconoscibile poiché durante gli anni Cinquanta, ha inventato una nuova forma d’arte che lui stesso chiamò il “décollage”, che lo ha reso celebre nel panorama artistico internazionale.
La tecnica del décollage consiste nell’incollare sulla tela i manifesti pubblicitari trovati sui muri della città. Spesso più manifesti vengono incollati l’uno sopra l’altro e strappati dall’artista in modo da rivelare gli strati sottostanti, riproducendo così i muri degli spazi metropolitani.
I manifesti scelti da Rotella sono in gran parte locandine dei classici del cinema, dove lo spettatore riesce a riconoscere i nomi e i volti delle star di Hollywood nonostante gli strappi. Questo permette all’artista di mostrare la forza e l’impatto della pubblicità sull’immaginario collettivo.
In questo progetto abbiamo scelto non opere uniche ma due serigrafie (tecnica artistica che permette la produzione di multipli) a tiratura limitata firmate in originale dall’artista: le seridécollage con strappi fatti a mano rappresentano due classici del Cinema Western, Nessuno mi fermerà (1955) diretto da Ray Nazarro e Vera Cruz (1954) di Robert Aldrich con Gary Cooper.
 
 
COVERROTELLA
Mimmo Rotella – Nessuno mi fermerà – serigrafia decollage a tiratura limitata firmata in originale dall’artista – cm 100 x 70 – tiratura 125 numeri arabi + L numeri ; Vera Cruz – serigrafia decollage a tiratura limitata firmata in originale dall’artista – cm 100 x 70 – tiratura 125 numeri arabi + L numeri
 
 

Livia Romilde Vaccaro

Giocando sul filo dell’ironia tra arte e decorazione, Livia Romilde Vaccaro ha perfettamente interpretato il mood anni ’50 della casa, integrando le immagini delle icone del cinema di quegli anni nella decorazione delle otto sedie della sala da pranzo.
La sua tecnica si avvale di immagini sovrapposte, ritoccate con colori acrilici e abilmente combinate con scritte pubblicitarie e locandine dei film, il tutto rifinito da uno strato di resina trasparente che rende gli oggetti estremamente seducenti.
Livia Vaccaro utilizza questa sua tecnica particolare sconfinando dai complementi d’arredo all’arte del ritratto: dalle sedie ai mobili bar, dai buffet alle cassettiere, tutto super personalizzato secondo le passioni del committente. Nelle sue singolari realizzazioni di ritratti, il committente può anche divenire protagonista in prima persona, reinterpretato in chiave sarcastica con elementi fortemente caratterizzanti dei suoi hobbies, del suo lavoro o dei suoi interessi… ne pubblico uno perché sono davvero originali!
 
 
COVERVACCARO
Livia Romilde Vaccaro – Ritratto; Sedie

arte&co.
23 maggio, 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*