Interior project
13 maggio, 2015
7

SLIDER

10 REGOLE PER UN RESTYLING LEGGERO
Più di un semplice decalogo!
 

mastercard5 Prima di dare inizio ai lavori, verifica il tuo budget e stabilisci le priorità. Non rischiare di spendere tutti i tuoi soldi per un mobile di design!

 

yard3Crea uniformità. Se i pavimenti della tua casa sono un “patchwork” di colori e tipologie, utilizza in tutti gli ambienti lo stesso materiale (un parquet prefinito o una resina, per esempio) per dare un effetto omogeneo.

 

opened17 Talvolta eliminando una parete puoi recuperare spazi abitabili e rendere la casa più ariosa.

 

illumination18 Movimenta le altezze della casa utilizzando ribassamenti in cartongesso da illuminare con faretti a incasso.

 

brush24 Se proprio non puoi cambiarle, noterai di meno tutte le cose che non ti piacciono (le vecchie porte, le ante della cucina…), dipingendole del colore delle pareti.

 

art3 Prima di scegliere il colore, fai delle prove sulla parete, perché il colore steso varia rispetto al pantone.

 

paint81 Se hai già superato il tetto di spesa per il tuo restyling domestico e vuoi nascondere le vecchie tubature esterne dei caloriferi, invece di incassarle, crea un effetto postmoderno colorando termosifoni e tubature di un colore acceso.

 

tool9La casa è anche un investimento. Le spese della ristrutturazione sommate al prezzo di acquisto non devono superare il valore di mercato che potrai realizzare in caso di vendita.

 

indoor2 Chi lavora vive la casa soprattutto di sera. Il mio primo consiglio è quindi di scegliere accuratamente le lampade e di non risparmiare sull’illuminazione. Inoltre, un variatore di luce è un modo semplice per creare una luce soffusa e un ambiente più caldo e confortevole.
Ps. Mai lasciare il filo elettrico con la lampadina appesa in attesa di trovare la luce “giusta”…

 

confused Troppe cose creano confusione. Elimina tutto ciò che è superfluo!

Interior project
13 maggio, 2015

MOSTRA COMMENTI

(7 Commenti)

  • Claudia ha detto:

    Ottimi consigli!
    Grazie

  • Serena ha detto:

    Buongiorno Andrea,
    ho acquistato da un anno la mia prima casa e vorrei chiederti un consiglio su come valorizzare una grande parete curva (convessa), totalmente bianca, situata all’ingresso… per avere una panoramica: dall’ingresso appunto si entra nell’ambiente cucina/soggiorno open space a pianta rettangolare, con pavimento gres porcellanato grigio smoke, pareti bianco 9010 con una sola color glicine, a contrasto, dietro il divano (anche lui grigio ma…fumo!); la cucina è in larice bianco e il tavolo di cristallo…secondo te questa parete curva dovrei lasciarla in pace o posso valorizzarla in qualche modo?!?
    Grazie mille!!!
    Un caro saluto!
    Serena

  • andrea castrignano ha detto:

    Cara Serena,
    con una parete tanto particolare perché non valorizzarla con un bel colpo di colore? Potresti scegliere una tonalità più intensa del glicine che hai sulla parete dietro al divano oppure osare con un colore abbinato ma a contrasto, come un bel blu, magari nella mia amatissima tonalità balena! Fammi sapere cosa sceglierai 🙂 un abbraccio. Andrea

  • rina ha detto:

    La seguo da tempo e trovo i suoi consigli molto utili .

  • Rita ha detto:

    Caro Andrea, condivido tutti i punti che hai evidenziato, in particolare l’ultimo, da quando ho buttato tutte le piccole cose “inutili” vivo più serena, nella nuova camera quasi vuota poi mi sento più rilassata e ci dormo decisamente meglio, lo specchio poi mi dava angoscia… Punto 9, nella mia precedente casa una lampada è rimasta con il filo per i 16 anni che l’ho abitata, ma avendo arrotolato il filo rigido a spirale e avendo montato una lampada enorme opaca, sembrava una lampada da design 🙂 Un abbraccio, Rita

  • andrea castrignano ha detto:

    Grazie mille Rina! 🙂
    Ti auguro una buona giornata,
    Andrea

  • Luca ha detto:

    Ottimi consigli Andrea, complimenti per tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*